Prosegue l’espansione internazionale di Compagnia Dei Caraibi

Il Consiglio di Amministrazione di Compagnia dei Caraibi ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2021.

Edelberto Baracco, Presidente e CEO di Compagnia dei Caraibi, ha dichiarato: “Il 2021 si è concluso positivamente e con risultati in crescita sia in termini di ricavi e marginalità. Siamo consapevoli del fatto che questi obiettivi assumono un valore ulteriore perché raggiunti un contesto particolarmente sfidante per il mercato. Questi ultimi 12 mesi hanno rappresentato per noi un punto importante nella storia di questa azienda: non solo abbiamo assistito al consolidamento di Compagnia dei Caraibi come player rilevante del settore, ma abbiamo avuto la conferma di come il nostro modello di business sia una base solida e vincente per la crescita del gruppo.

Forti dei risultati raggiunti, siamo pronti per settare nuovi obiettivi e costruire nuovi progetti. Proseguiamo la nostra espansione sul mercato italiano, guardiamo a nuovi Paesi portando avanti il processo di internazionalizzazione e puntiamo sulla crescita per linee esterne che possa dare impulso alla nostra attività”.

I ricavi consolidati del Gruppo sono pari a 42,5 milioni di euro, in crescita del 71% rispetto all’esercizio 2020 (24,9 milioni di euro) e del 74% rispetto al 31 dicembre 2019 (24,4 milioni di euro), valori riferiti alla sola Società.

L’EBITDA consolidato si attesta a 4,9 milioni di euro, in crescita del +131,5% rispetto all’anno precedente dove l’EBITDA era pari a € 2,1 milioni. Migliorano quindi le marginalità, con un EBITDA Margin al 31 dicembre 2021 pari al 11,5% (8,5% 31 dicembre 2020), per effetto della riduzione del peso percentuale dei costi fissi che non necessitano di significative variazioni all’incrementarsi dei ricavi.

L’EBIT è pari a 3,8 milioni di euro, in incremento del 146% rispetto all’esercizio 2020 riferito alla sola Società (1,6 milioni di euro), dopo ammortamenti e accantonamenti per circa 1 milione di euro (0,55 milioni di euro al 31 dicembre 2020 per la sola Società), derivanti prevalentemente dalle spese di modifica societaria date dal processo di quotazione sul mercato Euronext Growth Milan e dagli investimenti in sviluppo tecnologico.
L’EBIT Margin si attesta al 9,0% (6,3% al 31 dicembre 2020 per la sola Società).

Il Risultato ante imposte è pari 3,5 milioni di euro (1,5 milioni di euro al 31 dicembre 2020 per la sola Società), dopo oneri finanziari pari a 0,12 milioni di euro (0,05 milioni di euro al 31 dicembre 2020 per la sola Società).

L’Utile Netto è pari a 2,4 milioni di euro in aumento del 142% circa rispetto al 31 dicembre 2020 per la sola Società (0,98 milioni di euro), dopo imposte per circa 1,1 milioni di euro (0,53 milioni di euro al 31 dicembre 2020 per la sola Società).

La Posizione Finanziaria Netta risulta negativa (cassa netta) per 7,2 milioni di euro, in miglioramento di circa 11,2 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2020 per la sola Società (positiva per 3,99 milioni di euro), per effetto dell’operazione di quotazione sul mercato Euronext Growth Milan avvenuta il 28 luglio 2021. La liquidità di cassa è pari a circa 14,5 milioni di euro (3,9 milioni di euro al 31 dicembre 2020 per la sola Società).

Il Patrimonio Netto è pari a 19,5 milioni di euro (5,6 milioni di euro al 31 dicembre 2020 per la sola Società), a conferma della solidità patrimoniale dell’azienda.