Londra, boom dei prezzi: la pinta potrebbe arrivare a £7

Si vocifera che presto il prezzo della pinta a Londra potrebbe arrivare a £7, con aumenti generalizzati sulla bionda di 50p a bicchiere in tutto il Regno Unito. Sono gli effetti dell’inflazione, della pandemia e dell’aumento dei costi delle materie prime.

Per fronteggiare il periodo di crisi, alcuni pub della capitale sono stati costretti ad aumentare il costo della pinta oltre le £6, ma questa misura potrebbe non essere sufficiente. Già prima della pandemia, la British Beer and Pub Association certificava che il costo medio per un bicchiere di birra era di £4.07 nel Regno Unito e di £4.84 a Londra.

“Il settore è in disperato bisogno di ripresa” ha dichiarato Clive Watson del City Pub Group. “Ma la strada è ancora tutta in salita”.  Il City Pub Group sarebbe riuscito ad accaparrarsi il 70% delle forniture a prezzo bloccato per i prossimi 3 anni, e questo dovrebbe allontanare lo spettro degli aumenti almeno nel brevissimo periodo, ma prima o poi l’aumento arriverà e sarà generalizzato.

“Per rimettere in piedi la Gran Bretagna, per dire così, il settore dell’hospitality è assolutamente vitale” ha chiosato Watson. “Un sacco di attività economiche inclusa la nostra hanno bisogno di persone che vengano a Londra per stare sulle loro scrivanie. È davvero un driver chiave da qui in avanti.”

Ecco perché non sorprende la pressione per l’annullamento delle restrizioni, ed ecco perché il lavoro da remoto non piace alla politica. Inoltre, le associazioni sperano di mantenere i livelli di VAT attuali al 12.5%, contro il 20% che dovrebbe scattare in primavera.

Secondo insider dell’industria, hospitality e turismo sono crollati dell’85% rispetto ai livelli pre-pandemici a Londra e nel sud est del Paese. Si spera che il ritorno alla normalità possa ridare fiato ad un’economica in affanno.