Decreto Pnrr: da giugno multe a chi non accetta bancomat e carte

A partire dal 1° luglio 2022 il mancato utilizzo del Pos comporterà l’introduzione, per chi non accetta pagamenti tracciati, di una sanzione pecunaria.

E’ una delle novità contenute nel decreto Pnrr, secondo cui le sanzioni si applicheranno a partire dal 1° luglio 2022, anziché dal 1° gennaio 2023 come era stato inizialmente previsto .

Come si ricorderà, l’obbligo di POS è in vigore da diversi anni, e per la precisione dal 30 giugno 2014, data dalla quale “i soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, sono tenuti ad accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito; tale obbligo non trova applicazione nei casi di oggettiva impossibilita’ tecnica“.

Individuato l’obbligo di POS, mancava fino a poco tempo fa la previsione di una sanzione che punisse coloro i trasgressori. Adesso invece, con il nuovo decreto Pnrr si stabilisce che, nei casi di mancata accettazione di un pagamento tracciabile di qualsiasi importo, si applicherà una sanzione amministrativa pecuniaria di importo pari a 30 euro, aumentata del 4 per cento del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento.