ricerche

25 Agosto 2021

Vuoto a rendere, la GDO insorge contro le improvvisazioni


Vuoto a rendere, la GDO insorge contro le improvvisazioni

Del possibile ritorno alle bibite (in contenitori di vetro, metallo e plastica) da vendere con la modalità "vuoto a rendere" ne abbiamo fatto cenno ieri ma l'ipotesi, sulla base dell'emendamento contenuto nel Decreto Semplificazioni, già desta le preoccupazioni di qualcuno, soprattutto nel mondo della Grande Distribuzione Organizzata.

Ad impensierire le grandi insegne sono i possibili nuovi costi da affrontare in previsione di questo nuovo tipo di modello organizzativo adottato diversi decenni fa. «Da tempo le aziende della distribuzione sostengono iniziative e sensibilizzano il consumatore finale per favorire percorsi virtuosi di recupero e riciclo di materiali, in grado di coniugare gli impatti positivi di tipo ambientale all'esigenza di dare efficienza alla gestione logistica ed industriale dell'intero processo che ridà vita a preziose materie prime in un'ottica di economia circolare» afferma Alberto Frausin, presidente di Fededistribuzione. «Ne è un esempio il recente accordo che abbiamo raggiunto con il Coripet per favorire, nei nostri punti vendita, la raccolta del Pet secondo la logica "bottle to bottle" ed introducendo meccanismi premiali per i consumatori».

Da tempo, effettivamente, la catena della GDO punta al riciclo dei contenitori attraverso compattatori per i contenitori in Pet, invogliando il cliente all'utilizzo attraverso buoni sconto e punti da raccogliere.

«Occorre un progetto vero, completo ed articolato nei tempi e modi di realizzazione, perché tornare dopo decenni al "vuoto a rendere" non è un'operazione da improvvisare» aggiunge Maura Latini, amministratrice delegata di Coop Italia. «Sarà necessario un cambiamento organizzativo tra chi produce, distribuisce, vende e poi ritira i vuoti cauzionati, ci sarà bisogno di nuovi spazi nei punti vendita e di aggiornamenti nelle barriere casse per metterle in grado di gestire l'iter della cauzione dalla vendita alla restituzione».

Fonte: Il Sole 24 Ore

TAG: VETRO,RICICLO,PLASTICA,ALBERTO FRAUSIN,VUOTO A RENDERE,FEDERDISTRIBUZIONE,MAURA LATINI,COOP ITALIA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

14/06/2024

L'appuntamento è per venerdì 14 giugno alle ore 18:30 presso il Convivium Bar di Monaci delle Terre Nere alle pendici dell'Etna. In collaborazione con Campari Academy, Salvatore Calabrese metterà...

14/06/2024

Destinazione: World of Coffee Copenaghen, Bella Center, dal 27 al 29 giugno 2024. E occhi puntati sulla delegazione italiana che gareggerà nei campionati mondiali SCA, gli ultimi che mancano da...

A cura di Anna Muzio

14/06/2024

Con l'arrivo del mese di giugno riparte Mare Mio by Gin Mare, l'iniziativa condivisa con Marevivo – Fondazione Ambientalista ETS che mira a proteggere e preservare la bellezza e la vita del Mar...

14/06/2024

Chi l’ha detto che in Italia i giovani non lavorano? Anche se i numeri lo dicono con certezza – 2,1 i milioni di Neet (i 15-34enni che non studiano né hanno un impiego) nel nostro Paese e solo...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top