ricerche

25 Agosto 2021

Vuoto a rendere, la GDO insorge contro le improvvisazioni


Vuoto a rendere, la GDO insorge contro le improvvisazioni

Del possibile ritorno alle bibite (in contenitori di vetro, metallo e plastica) da vendere con la modalità "vuoto a rendere" ne abbiamo fatto cenno ieri ma l'ipotesi, sulla base dell'emendamento contenuto nel Decreto Semplificazioni, già desta le preoccupazioni di qualcuno, soprattutto nel mondo della Grande Distribuzione Organizzata.

Ad impensierire le grandi insegne sono i possibili nuovi costi da affrontare in previsione di questo nuovo tipo di modello organizzativo adottato diversi decenni fa. «Da tempo le aziende della distribuzione sostengono iniziative e sensibilizzano il consumatore finale per favorire percorsi virtuosi di recupero e riciclo di materiali, in grado di coniugare gli impatti positivi di tipo ambientale all'esigenza di dare efficienza alla gestione logistica ed industriale dell'intero processo che ridà vita a preziose materie prime in un'ottica di economia circolare» afferma Alberto Frausin, presidente di Fededistribuzione. «Ne è un esempio il recente accordo che abbiamo raggiunto con il Coripet per favorire, nei nostri punti vendita, la raccolta del Pet secondo la logica "bottle to bottle" ed introducendo meccanismi premiali per i consumatori».

Da tempo, effettivamente, la catena della GDO punta al riciclo dei contenitori attraverso compattatori per i contenitori in Pet, invogliando il cliente all'utilizzo attraverso buoni sconto e punti da raccogliere.

«Occorre un progetto vero, completo ed articolato nei tempi e modi di realizzazione, perché tornare dopo decenni al "vuoto a rendere" non è un'operazione da improvvisare» aggiunge Maura Latini, amministratrice delegata di Coop Italia. «Sarà necessario un cambiamento organizzativo tra chi produce, distribuisce, vende e poi ritira i vuoti cauzionati, ci sarà bisogno di nuovi spazi nei punti vendita e di aggiornamenti nelle barriere casse per metterle in grado di gestire l'iter della cauzione dalla vendita alla restituzione».

Fonte: Il Sole 24 Ore

TAG: VETRO,ECOSOSTENIBILITà,RICICLO,PLASTICA,ALBERTO FRAUSIN,VUOTO A RENDERE,FEDERDISTRIBUZIONE,MAURA LATINI,COOP ITALIA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

21/03/2023

Nuova identità digitale per Chinottissimo, la bibita nata nel 1949 dall’inventiva di Pietro Neri e che oggi estende il suo successo anche a livello mondiale grazie al nipote Simone Neri, custode...

21/03/2023

Ferrarelle torna col nuovo spot “Sete di Piacere” on air a partire dallo scorso 19 marzo fino ad agosto sulle principali emittenti televisive nazionali. La campagna, firmata AUGE, rompe gli...

21/03/2023

Quisto, piattaforma italiana che vuole innovare la filiera del cibo e bevande fuori-casa, ha chiuso un pre-seed round da 800mila euro partecipato da un importante Family Office italiano...

21/03/2023

Un abbinamento inusuale che vede protagonisti la Colomba con l’Aceto Balsamico di Modena e Vermouth Giusti: “la nostra colomba è un prodotto d’eccellenza che riesce ad esaltare al massimo una...

 

Iscriviti alla newsletter!

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

BRAND POST

Ormai da diversi anni il fenomeno dello street food domina le tendenze del settore gastronomico italiano. Tra sperimentazione culinaria e riscoperta delle tradizioni locali, il suo successo ha...


I LUNEDÌ DI MIXER

Il Lunedì di Mixer di questa settimana inizia con un piccolo quiz. E un consiglio per chi volesse provare a rispondere: esagerate, perché il giro d’affari legato al vino è davvero...


Il mondo del fuori casa fa i conti con la carenza di forza lavoro, divenuta ancora più evidente nel post pandemia. E l’incremento del costo della vita aggrava la situazione, andando a pesare sulle...


Nella nuova puntata de "I Lunedi di Mixer" riprendiamo il tour gastronomico tra ristoranti e cocktail bar di tutta Italia, sulle tracce del food pairing. L’originalità degli abbinamenti...


Buona la prima per il Mixology Circus, lo spazio dedicato al mondo del bartending all’interno del salone Beer&Food Attraction di Rimini. L’iniziativa ha visto insieme otto tra i più...


Da un capo all'altro della penisola, l'happy hour non è più quello di una volta. Tra nuovi cocktail e abbinamenti tutti da assaggiare, la nuova puntata de Il Lunedi di Mixer fa il punto...


I VIDEO CORSI

Cofee Experts 2022
Cofee Experts 2021

VIDEOINTERVISTE SIGEP 2023

Le videointerviste di Mixer a Sigep 2023

Sono oltre 140 mila le figure professionali richieste dal comparto nel trimestre febbraio-aprile. In pratica, oltre la metà dei lavoratori ricercati dall’intero settore turistico, che ammontano...


Stop al caos amministrativo per i locali storici, ora tutelati da una norma Uni che prevede parametri uguali in tutte le regioni d’Italia. “È il primo passo verso un’azione di...

A cura di Giulia Di Camillo


“Senza una vigilanza attiva da parte dell’Autorità di regolazione per Energia, Ambiente e Reti sui fornitori, le misure adottate per mitigare gli effetti del caro bollette rischiano di essere...


L’obbligo di accettare i pagamenti digitali con carta e bancomat, senza incorrere in sanzioni, resta fissato a 60 euro. E' l'ultimo capitolo di una vicenda, quella del tetto per l'utilizzo del...


Stop alla sovrapposizione di norme, albi, elenchi di vario genere e al caos amministrativo. D’ora in avanti i Pubblici esercizi, che vorranno identificarsi come locali storici, potranno avvalersi...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2023 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it

Top