26 Settembre 2020

Piano di gestione della crisi

di Paola Imparato


Piano di gestione della crisi

Come organizzarsi o riorganizzarsi dopo l’emergenza coronavirus? “Indipendentemente da quanto bene sia stata gestita la mia attività fino ad ora, la crisi potrebbe frenare le cose in modo paralizzante”. Questo è ciò che molte aziende e manager, per i quali svolgo attività di business coaching, mi dicono da tre mesi.

Indubbiamente questa situazione che stiamo vivendo è particolarmente complessa, per te che gestisci un locale o un albergo e, indubbiamente e inevitabilmente, sta provocando riduzioni di fatturato e marginalità. Ma non permettere che intacchi anche la credibilità del tuo Brand.
Una crisi non gestita bene, nel giro di pochi mesi, può spazzare via decenni di duro lavoro e valore aziendale. Inoltre, controllare la tua emotività e rimanere lucido sul da farsi è un altro aspetto importante da non sottovalutare (vedi articolo di maggio 2020). Se crolli tu, che tu sia un manager o un gestore di un locale o di un albergo, crolla tutto.
Ricorda che durante questo periodo di emergenza abbiamo due strade:
◼ Continuare a lamentarci criticando il governo e le sue scelte, piangendoci addosso e vivendo di frasi fatte;
◼ Oppure impegnarci a capire cosa possiamo fare noi per prepararci e trasformare una crisi economica in una opportunità.

Ovviamente se scegli la prima opzione probabilmente sarai in prima fila ad attendere i contributi finanziari da parte del governo e nient’altro, e forse questo articolo non ti servirà a molto. Se invece hai deciso di non fermarti e combattere, ti elenco i punti essenziali che devi tener ben presente per essere più forte di prima dopo la riapertura. Come più volte affermato, durante questo periodo bisognerà che tu “confezioni” un Piano di Gestione della Crisi. Un piano dove le attività di Brand Management sono al primo posto. Nel piano bisognerà elencare i “nuovi” obiettivi da raggiungere per la tua attività aziendale, dopo questo periodo di emergenza. Quindi, prima di attivare il piano, sarà necessario definire alcuni parametri standard, per misurare i progressi nel raggiungimento di tali obiettivi. Verifica, poi, di giorno in giorno e di settimana in settimana, se i risultati desiderati sono stati raggiunti, e apporta delle modifiche alla tua strategia laddove non fosse così. La flessibilità è la chiave di tutto in questa fase, tienilo ben presente.

Chi fosse interessato a contattare l’autore può farlo scrivendo a paola.imparato@rehconsulting.it Sito: www.ppuntoimparato.it

TAG: MARKETING,BRAND,MANAGEMENT,IMPRESA,HOSPITALITY,MARKETING & MANAGEMENT,IMPRENDITORIA,BAR MANAGER,RESTAURANT MANAGER,CORONAVIRUS,PROFESSIONE,COVID-19,MIXER 327,BRAND MANAGEMENT,BUSINESS COACHING

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

24/05/2024

Mise en place, presentare l’olio nelle sale in chiave moderna e funzionale, in un’ottica di design. È questo il tema della settima edizione del forum Olio...

24/05/2024

Volete sapere quanto dovrebbe costare un espresso in un bar italiano secondo l'Intelligenza Artificiale? 3,45€ a tazzina, utilizzando un caffè di bassa qualità, e 3,70€ se si usa...

24/05/2024

Tornerà sabato 1 giugno, dalle ore 10 alle 18, il Palermo Coffee Festival, manifestazione organizzata da Morettino, in collaborazione con CoopCulture e Orto Botanico di Palermo, dedicata agli...

24/05/2024

È Andrea Pieraccini il nuovo International Tour Ambassador della Sabatini Cocktail Competition. Il bartender del bistrot La Zanzara di Roma è stato uno dei ...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top