Tech-house potente da T.B. Project per Heartbeat Black

I ragazzi che stanno dietro il T.B. Project sono Andrea Paladini e BJM aka Massimo Junior Bazzano, conosciuti nell’ambiente come True Beat. Entusiasti per il loro contributo al mondo Media Records, rivelano che l’iniziativa T.B. Project è stato creata appositamente per i club che sostengono un suono molto particolare e raffinato. Qui siamo in territori tech-house, con suoni arricchiti da groove tribali e un hook vocale femminile vincente. “Maka Movin’” è in uscita il prossimo 8 agosto 2016.

Dal loro Event Studio la coppia svela che la prima produzione è stata realizzata con il dj Luca Cassani per la traccia "Safe From Harm". In passato Media Records ha sicuramente regalato grande musica a tutti. “Non solo: ha esportando prodotti e dj in tutto il mondo. Ora speriamo di dare il nostro contributo con questa nuova collaborazione”. Il progetto T.B. Project è solo un side project? “In passato abbiamo già pubblicato prodotti come True Beat. T.B. Project sarà quindi uno sfogo verso la dancefloor, con suoni più house e deep. Con questo nome daremo voce in nuovi ambiti attraverso la nostra esperienza”.

Non ponete confini al vostro sound? “No. Le ispirazioni sono importanti”. I dj diventati delle rockstar.
“È la dimostrazione che bisogna osare sempre di più. Chi continua a fare ricerca immergendosi i nuovi stili, o più che altro rimettere in discussione le sonorità, vince. Non bisogna adagiarsi a un successo”. Solo una serie di uscite può costruire il profilo di un’artista. “Con un pubblico molto esigente non si può lavorare in modo standardizzato o pensare in vecchio stile, a fare follow-up senza senso. Oggi bisogna osare, sperimentare, sempre tenendo sott’occhio il gusto di chi ancora ascolta musica”.

Tutto è in evoluzione? “Crediamo solamente in ciò che facciamo e finché la cosa ci divertirà, continueremo. Non ci sono specifici obbiettivi in corso ma solo la voglia di contribuire al successo, portando qualcosa di orecchiabile e di buono nell’attuale mercato discografico”. Le vostre ispirazioni da dove provengono? “Dal rock, dal pop, dalla dance, dalla techno”.

Info su www.mediarecords.dance