L’innovazione si chiama SMART Label, Host Innovation Award

Innovazione e qualità. Per celebrare un binomio sempre più vincente nell’universo dell’ospitalità professionale, anche in questa edizione è tornato “IL” premio per tutto ciò che è sinonimo di qualità: SMART Label, Host Innovation award, il concorso di Fiera Milano e HostMilano, in collaborazione con POLI.Design, Consorzio del Politecnico di Milano con il patrocinio di ADI – Associazione Italiana per il Disegno Industriale. Un premio che nelle sue ultime tre edizioni ha assegnato oltre 150 Award e 20 riconoscimenti speciali ad attori di primo piano del mondo Ho.Re.Ca italiano e internazionale. Anche quest’anno, a valutare il tasso di innovazione e le “soluzioni più intelligenti”, è stata una giuria composta da sette esponenti, tra docenti universitari, professionisti ed esperti nazionali e non, di grande esperienza nell’ambito del design, dell’ospitalità e del risparmio energetico, tra cui il Maestro dei pasticceri tricolori, Iginio Massari. La scelta ha portato a selezionare, tra le 214 candidature presentate, 47 progetti per Smart Label (prodotti con contenuto innovativo caratterizzante); 6 per Innovation (prodotti che propongono il superamento di trend consolidati), 3 per Green Smart Label (prodotti con caratteristiche distintive di ecosostenibilità) e 5 Special Mention By Iginio Massari. Ma non è finita, perché nell’ambito del progetto Smart Label, l’edizione 2019 di Hostmilano ha visto anche la novità dei Design Talks: sette seminari di aggiornamento professionale per architetti, esperti e operatori del settore, con alcuni temi particolarmente “caldi” sul piatto.

Per conoscere i vincitori di smart label: http://host.fieramilano.it/smart-label-2019

La grande experience dell’ospitalità