Insetti nel piatto, in vigore dal 1° gennaio il nuovo regolamento Ue

Entra in vigore il 1° gennaio 2018 il nuovo regolamento Ue sui “novel food”, in base al quale gli insetti interi potranno essere riconosciuti sia come nuovi alimenti sia come prodotti tradizionali da Paesi terzi, consentendone così aìla produzione e vendita anche in Italia. Lo ha comunicato la Coldiretti al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione.

Entro il primo gennaio 2018 – sottolinea l’associazione – la Commissione Europea istituirà infatti un elenco dei “novel food” autorizzati per la commercializzazione nell’Ue, nel quale saranno inizialmente inseriti gli alimenti a norma del vecchio regolamento, che poi verrà aggiornato con le nuove autorizzazioni. Contrari alla novità – rileva la Coldiretti in base a un’indagine svolta con Ixé – sono il 54% degli italiani, che considerano gli insetti estranei alla cultura alimentare nazionale, mentre il 24% si dice indifferent, il 16% è favorevole e il 6% non risponde.

Un’altra ricerca dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cuneo) evidenzia peraltro che pochissimi si dicono favorevoli alla possibilità di mangiare insetti interi; l’Università, che ha condotto test di degustazione coinvolgendo dei volontari, ha riscontrato una maggiore disponibilità al consumo di prodotti che contengono insetti nel preparato (ad esempio farina di grilli o pasta con farina di larve).

I prodotti in arrivo a base di insetti sono stati mostrati in anteprima dalla Coldiretti in una tavola allestita per l’occasione: dalla pasta all’uovo artigianale ai grilli, ai millepiedi cinesi arrostiti al forno e poi affumicati, dalle tarantole arrostite del Laos ai vermi giganti della farina dalla Tailandia.