Expo 2015: l’importanza di essere il milionesimo visitatore

    Si chiama Lorenzo Pallini, ha 28 anni, fa l’agente di commercio a Pisa e deve il suo attimo di gloria al caso fortuito e inaspettato che lo ha vista varcare la soglia del Padiglione della Repubblica Ceca a Expo Milano 2015, in qualità di milionesimo visitatore. A dargli il benvenuto la Vice Commissaria Lucie Šustková che per celebrare e onorare l’importante avvenimento ha brindato insieme a lui con un boccale di birra Pilsner Urquell e ha consegnato prestigiosi premi tra cui un vaso della collezione Frozen realizzato dalla famosa azienda produttrice di cristalli di Boemia “Lasvit“, un barattolo di marmellata preparata dalla campionessa mondiale Blanka Milfaitova, una bottiglia di liquore alle erbe Becherovka e un voucher per un invito a cena per due persone al Vip Restaurant “La Baita del Cacciatore“ al secondo piano del Padiglione, dove potrà gustare dell’ottima selvaggina e piatti tipici della tradizione ceca.

    A dir la verità ci si aspettava di toccare quota 1 milione, un po’ prima: “Nei mesi di Maggio e Giugno – ha affermato infatti la responsabile della comunicazione del Padiglione ceco Eva Rusňáková – sono state registrate in media oltre 11.000 visite al giorno. Basandoci su questo dato immaginavamo che il milionesimo visitatore sarebbe arrivato già a Luglio. Tuttavia, a causa delle elevate temperature degli ultimi periodi, le visite al padiglione sono notevolmente diminuite – circa 8000 al giorno – e questo calo è stato percepito da tutti noi”.

    Secondo le previsioni del Commissario Generale della Repubblica Ceca Jiri Potuznik Frantisek, dal 1° Maggio al 31 Ottobre il Padiglione potrebbe essere visitato da circa il 10% di tutti i visitatori attesi all’Esposizione Universale, ovvero circa 20 milioni. Questa previsione formulata dagli organizzatori dell’evento mondiale è stata, però, recentemente smentita dai media italiani che dichiarano un totale di 4,2 milioni di visite, mentre le fonti ufficiali  stimano circa 6 milioni di persone.

    expo 2015 2

    “L’obiettivo – spiega Jiri Potuznik – è che il nostro Padiglione venga selezionato tra la grande e variegata offerta dei 55 padiglioni nazionali e degli oltre 70 paesi raggruppati nei cluster, e dunque che venga visitato da 1/6 delle persone attese a Expo 2015″.

    Numeri e previsioni a parte, rimane un dato fondamentale che non passa inosservato: giunti a metà traguardo, a distanza di tre mesi dall’inizio e dalla conclusione di Expo, il Padiglione Ceco ha già ottenuto meritevoli riconoscimenti, aggiundicandosi le posizioni in vetta nei concorsi lanciati dalle più autorevoli testate nazionali: è stato, infatti, eletto il Padiglione che vanta la migliore area relax e la migliore terrazza con giardino e si è aggiudicato il secondo posto per la sua resa serale.