Al via la prima stagione delle Masterclass di Basement Café by Lavazza

Approfondire le passioni di chi con la sua opera costruisce il presente, gli stessi interessi di migliaia di giovani, uomini e donne di domani: parte da qui la prima stagione delle Masterclass di Basement Café by Lavazza, lo spin-off del salotto blu più amato dalla gen.Z, in compagnia degli ospiti e i talent. La serie è pronta a esordire con quattro appuntamenti, a partire dal prossimo 28 settembre on air.

Le Masterclass avranno luogo sul sito dedicato a cui potersi liberamente registrare per rimanere aggiornati su tutti gli sviluppi e le novità presto on air. Il format è lo stesso dei primi due incontri: gli ospiti dal mondo giornalistico a quello editoriale, dalla musica all’attualità, scelgono un tema da approfondire – la loro passione, il loro lavoro, una curiosità di cui si sono invaghiti – e un “complice” con cui dibattere a riguardo.

Si parte domani mercoledì 28 settembre con “Le regole non scritte del football americano”, la prima Masterclass a firma di Francesco Costa, giornalista e vicedirettore de Il Post che sarà affiancato da Nausicaa Dell’Orto, 25enne italiana “d’America” di Philadelphia, capitana della Nazionale Italiana di football americano Femminile, per raccontare il dietro le quinte di uno sport con delle strategie complessissime e di un’industria che funziona come una macchina da guerra, con un impatto culturale impressionante.

Basement non dimentica le origini e presenta anche un approfondimento ai linguaggi underground: la Masterclass di Jake La Furia, voce e volto dei Club Dogo, e il complice Pablo Trincia, giornalista e voce di serie podcast di grande successo (“Veleno”, “Il Dito di Dio”) ha come titolo “L’influenza dell’immaginario criminale sul rap”. Un incontro in cui cultura sconfinata di rap e gansgta rap e storytelling si incontrano tra i modi di dire, di pensare e di comportarsi del mondo criminale, che da sempre ispira e influenza la musica più cool degli ultimi tempi. I due ci porteranno nelle periferie più pericolose del mondo, tra “ferri” e disagio sociale.

Dallo sport alla musica, fino al diritto di godere, senza peli sulla lingua o pregiudizi di sorta. In programma a novembre “Il diritto al piacere come atto politico”: protagonista Fumettibrutti, nome d’arte della fumettista Yole Signorelli, con Djarah Kan, scrittrice, femminista e attivista culturale italo-ghanese. Godere bene, godere tutti: due tra le attiviste più interessanti e coraggiose del nostro tempo entrano con cruda poesia nelle viscere di un argomento che riguarda tutt*, il diritto al piacere. Una messa in gioco intima e personale sul tema, che porta a considerazioni universali e importantissime al giorno d’oggi: si parlerà di consenso, corpi considerati di serie B, orgasmi sotto cieli stellati.

A dicembre parola a Stephanie Glitter, drag model e make-up artist, influencer e punto di riferimento per la comunità LGBTQ+ e Mariella Milani, giornalista, critica di moda e costume, con “La sfida della moda agli stereotipi di genere”. La Masterclass si concentrerà sulla moda, tendendo un filo immaginario tra passato e presente, dagli Stilisti-Divinità alle sfumature odierne dei confini di genere, fino all’arte del Travestitismo. In mezzo? Ipocrisia, giochetti di marketing, epic fail e qualche scelta coraggiosa.

Le Masterclass, della durata di un’ora, saranno completamente gratuite ed aperte a tutti. Per partecipare basterà iscriversi sul sito e dalle 18 del giorno indicato, connettersi – o rivedere successivamente le masterclass, che rimangono disponibili in ogni momento per gli iscritti. Ad oggi sono visibili online le puntate pilota “Dal Rap ai libri: come alcuni scrittori ci cambiano la vita” in compagnia di Massimo Pericolo e Oliver Dawson e il focus “I BTS, la band coreana tra pop e politica” con Michela Murgia e Chiara Valerio.