Vending Machine: le performances del comparto

Vending machine sotto la lente: i dati rilevati da Accenture su un panel di gestori rappresentativo del comparto evidenziano che l’andamento della distribuzione automatica italiana non è immune da numerose variabili esterne che condizionano in maniera sensibile le performance.

Schermata 2014-11-24 a 11.25.53

Infatti da un confronto con i dati relativi allo stesso periodo dell’anno precedente (nella tabella sono visibili i dati aggregati relativi al periodo luglio – settembre 2014) emerge:

• Un aumento dei prezzi di snack, capace di compensare il calo di consumazioni e di generare un incasso stabile rispetto allo scorso anno.

Schermata 2014-11-24 a 11.11.56

• Un calo dell’incasso del -15% nelle bevande fredde rispetto allo scorso anno, dovuto soprattutto al clima che in luglio e agosto è stato sotto la media stagionale e per lo stesso motivo si evidenzia un aumento dell’incasso delle bevande calde

• La sofferenza del comparto OCS (Office Coffee System) che, in termini di incasso previsto, ha fatto registrare -6%.

 I numeri del vending

Come riporta Confida, quello del vending è per il nostro Paese un comparto leader e una delle icone del made in Italy.

E i numeri lo dimostrano:

2 milioni e 400 mila distributori automatici installati ( 1 ogni 29 abitanti)

6 mld di consumazioni erogate in un anno (circa 200 al secondo)

1000 le aziende che operano nel sttore

35.000 gli addetti

70% la quota dell’export