Un sommelier (virtuale) chiamato Alexa

È notizia delle ultime ore: Amazon introduce la skill “vino perfetto” sui dispositivi dotati di assistenza vocale Alexa. Obiettivo? Offrire un valido aiuto all’utente per districarsi nella miriade di vini italiani.

Alexa potrà dunque consigliare le etichette in base all’occasione, agli abbinamenti gastronomici richiesti o più semplicemente ai gusti personali. «Questa iniziativa conferma la continua attenzione per i nostri clienti» fanno sapere dalla società di Jeff Bezos. «Adesso potranno scoprire i vini preferiti grazie alla ricchezza di informazioni messe a disposizione ed alle recensioni di altri che hanno acquistato prodotti simili».

Insomma, da oggi Alexa è anche un sommelier, seppur virtuale.