Torre Rosazza nella Top 100 di Wine Spectator

Venti i vini italiani selezionati ma solo uno nel panorama dei bianchi nazionali: è il Pinot Grigio di Torre Rosazza, tenuta nei Colli Orientali del Friuli appartenente a Genagricola, holding agroalimentare del gruppo Generali Italia, che sta conquistando un posto di tutto riguardo nel mondo vitivinicolo italiano.

torre rosazza«Siamo orgogliosi di questo riconoscimento – commenta Alessandro Marchionne, Amministratore Delegato – che colloca Genagricola in cima alle classifiche internazionali. Torre Rosazza è sempre stata il nostro fiore all’occhiello ma questo risultato è frutto di un nuovo percorso di riposizionamento avviato più di un anno fa. Guardiamo con grande ottimismoallanuova annata, che porterà con sé la qualità ampiamente riconosciuta dei grandi bianchi di Torre Rosazza».

«Giusto e meritato riconoscimento ad un vino figlio di un grande progetto che vede Genagricola fortemente impegnata a valorizzare le proprie aziende nonché di un lavoro di squadra di appassionati enologi ed agronomi con i quali sono orgoglioso di lavorare» afferma Riccardo Cotarella, consulente enologico dell’azienda.

Per Alison Napjus, senior editor di Wine Spectator, il Pinot Grigio Friuli Colli Orientali di Torre Rosazza si distingue per una fine acidità che ne enfatizza le note minerali e i sentori di guava, starfruit, zenzero e legno tostato. Da bere ora fino al 2022.