The World’s Best Bars 2021: il Connaught Bar ancora numero uno

Per il secondo anno consecutivo è stato il Connaught Bar, sotto la guida del maestro Agostino Perrone, a vincere il titolo di The World’s Best Bar 2021, in un’edizione della manifestazione che ha visto l’Italia, con i suoi tre locali inseriti nel ranking, tutti tra i primi 30, a riscuotere un grande successo.

Dal 2010, infatti, è la prima volta che il Belpaese ha tre bar nella lista, con la new entry di Milano, Camparino in Galleria, al n. 27, che si aggiunge al cugino meneghino 1930 (n. 20, era 25° nel 2020) e al Drink Kong di Roma (n. 19, era 45° lo scorso anno). Per non parlare del fatto, che al di fuori della top 50, sono rimasti pezzi da novanta come il Cera&Bruno Vanzan di Milano (n. 85), L’Antiquario di Napoli (n. 82), il The Court di Roma (n. 64) e il Locale di Firenze (n. 51).

Complessivamente, la lista dei premiati per The World’s 50 Best Bars 2021 – la manifestazione è sponsorizzata da Perrier – comprende locali in rappresentanza di 17 Paesi, con 18 nuove entrate distribuite tra Australia, India, Messico, Russia, Argentina, Svezia, Spagna, Cina ed Emirati Arabi. Come continente, è l’Europa ad essere risultata in testa con 17 bar in classifica, mentre Singapore diventa la città con più bar in lista (con ben 6 realtà nella parte alta della classifica).

Scorrendo il ranking, dopo il Connaught Bar, al secondo posto sale, dalla posizione n.5, il Tayēr + Elementary guidato da Monica Berg e Alex Kratena. Al terzo posto il Paradiso di Barcelona (dalla posizione 19 dello scorso anno), mentre al quarto troviamo The Clumsies di Atene (3° nel 2020); quinto posto per Florería Atlántico di Buenos Aires, in salita dalla posizione numero 7 del 2020.

Tra i premi speciali assegnati durante la serata: il Nikka Highest Climber andato a Presidente di Buenos Aires, che passa dalla posizione n. 50 alla 21; il Ketel One Sustainable Bar Award a Re di Sidney (46° posizione); il Michter’s Art of Hospitality Award 2021 a Salmon Guru di Madrid (24° posizione); il Siete Misterios Best Cocktail Menu Award 2021 al Lab 22 di Cardiff; il London Essence Best New Opening Award 2021 all’Insider Bar Mosca (13° posizione); il Disaronno Highest New Entry Award 2021 all’Hanky Panky di Città del Messico (12° posizione); il Roku Industry Icon Award 2021 al Remy Savage di Londra, mentre il Campari One To Watch è toccato al Thunderbolt, Los Angeles (66° posizione). Infine l’Altos Bartenders Bartender ha visto premiare il Lynnette Marerro, del Llama Inn di New York.

Questo premio testimonia l’ospitalità intrinseca di Ago Perrone e del suo team, e la continua ricerca dell’eccellenza, perfettamente riflessa nel modo in cui hanno modernizzato il cocktail Martini“, ha detto Mark Sansom, Content Editor per The World’s 50 Best Bars. Che ha aggiunto: “Ci congratuliamo inoltre con tutte le sedi presenti nell’elenco 2021 dei The World’s 50 Best Bars. È stato un altro anno incredibilmente difficile per l’ospitalità, e la resilienza e la solidarietà del settore nell’affrontare queste sfide è sempre più impressionante”.