pubblici esercizi

16 Maggio 2022

A giugno parte la collaborazione tra UIV e FederBio


A giugno parte la collaborazione tra UIV e FederBio

“Entro breve Unione Italiana Vini attiverà una specifica Federazione legata alle imprese biologiche certificate (UIVbio), in collaborazione con FederBio”.

Lo ha detto il presidente di Unione italiana vini (Uiv), Lamberto Frescobaldi, che ha aggiunto: "Parliamo di una ‘fase 2’ del protocollo di intesa già esistente tra le due organizzazioni, che si prefigge di ricercare dall’interno le dinamiche virtuose ma anche i possibili aspetti migliorativi del fenomeno bio nel mondo del vino, di collaborare con le istituzioni, di attivare specifici programmi di promozione".

“Rilanciare le attività del protocollo tra UIV e FederBio è un segnale particolarmente importante in un momento in cui si rischiano contrapposizioni sugli approcci alla sostenibilità – ha sottolineato invece la presidente di FederBio Maria Grazia Mammuccini - Il vino biologico rappresenta un’opportunità per la viticoltura italiana sui mercati, sempre più attenti alla sostenibilità, soprattutto in un contesto più generale di forte crescita delle esportazioni di prodotti biologici Made in Italy. La viticoltura bio cura la fertilità del suolo, la biodiversità e non utilizza sostanze chimiche di sintesi e per questo ha un ruolo centrale all’interno del processo di transizione ecologica verso un’agricoltura sempre più sostenibile. Tali valori uniti all’identità territoriale delle denominazioni d’origine possono contribuire a rafforzare ulteriormente il settore vitivinicolo del nostro Paese anche attraverso specifiche iniziative di promozione e comunicazione”.

Uiv e FederBio intendono rilanciare e proseguire, quindi, nel percorso di sviluppo in favore di un sistema di qualità regolamentato a livello Ue che da tempo rappresenta una opportunità per la viticoltura italiana sui mercati interno e internazionali. La pratica biologica oggi incide per il 17,5% sul vigneto Italia, con una superficie di circa 120 mila ettari coltivati. L’obiettivo di Uiv è rendere operativa la nuova federazione di imprese biologiche certificate già a partire dalla prossima estate.

Da alcuni anni tra le due organizzazioni è attiva una collaborazione sugli aspetti tecnici e normativi relativi al vino biologico. Tra gli obiettivi, l’integrazione dei percorsi della certificazione biologica con ulteriori aspetti della sostenibilità – come quelli legati a energia e imballaggi - ancora poco dettagliati dall’attuale quadro normativo europeo della produzione biologica, o la risoluzione di criticità ancora non superate, come la sostituzione del rame e di alcuni ausiliari di vinificazione.

TAG: CAFFè DIEMME,PARTNERSHIP,LAMBERTO FRESCOBALDI,FEDERBIO,VINO BIOLOGICO,UIV,MARIA GRAZIA MAMMUCCINI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

24/05/2024

Mise en place, presentare l’olio nelle sale in chiave moderna e funzionale, in un’ottica di design. È questo il tema della settima edizione del forum Olio...

24/05/2024

Volete sapere quanto dovrebbe costare un espresso in un bar italiano secondo l'Intelligenza Artificiale? 3,45€ a tazzina, utilizzando un caffè di bassa qualità, e 3,70€ se si usa...

24/05/2024

Tornerà sabato 1 giugno, dalle ore 10 alle 18, il Palermo Coffee Festival, manifestazione organizzata da Morettino, in collaborazione con CoopCulture e Orto Botanico di Palermo, dedicata agli...

24/05/2024

È Andrea Pieraccini il nuovo International Tour Ambassador della Sabatini Cocktail Competition. Il bartender del bistrot La Zanzara di Roma è stato uno dei ...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top