birra

09 Marzo 2022

Appena lanciati al Roma Whisky Festival (Parte 2). Video

di Nicole Cavazzuti


Appena lanciati al Roma Whisky Festival (Parte 2). Video

In questo video servizio ti mostriamo Rinaldi 1957, Pellegrini S.p.A., Velier e altre novità lanciate al Roma Whisky Festival. Se non hai ancora visto il primo servizio, clicca qui.

Roma Whisky Festival

I nuovi Paesi protagonisti del Roma Whisky Festival

Vi abbiamo già segnalato che cresce l'interesse per il whisky francese, per molti il prodotto ideale per avvicinare a questo distillato i neofiti. Lo pensa tra gli altri Davide Monorchio (Pellegrini S.p.A.) che in catalogo ha i whisky della Distilleria alsaziana Miclo, fondata nel 1962, rinomata per le sue acqueviti e per i suoi liquori di frutta.

"La produzione di whisky iniziò nel 2016. Miclo fu la prima distilleria della regione a proporre whisky torbati. I Welche’s Whisky Single Malt, invecchiati in botti in precedenza usate per l’affinamento di grandi vini francesi, hanno indicazione geografica (igp) Alsace. Tutte le fasi produttive (maltazione dell’orzo, macinazione, fermentazione, distillazione, invecchiamento, imbottigliamento) vengono effettuate all’interno della distilleria e lo stesso orzo viene coltivato in Alsazia", spiega Monorchio.

Tra chi crede nel whisky francese c'è pure Rinaldi 1957 che si è aggiudicata la distribuzione dei whisky Rozelieures prodotti nella regione della Lorena, famosa per la qualità dell’acqua minerale, per il vulcano Essey-la-Côte e per le terre calcareo-argillose ideali alla coltivazione dell’orzo.

I whisky Rozelieures sono Single Malt dall’identità chiara ma differenti uno dall’altro in base al malto utilizzato (più o meno torbato) e alla tipologia di botti che ospitano il distillato”, spiega Gabriele Rondani, direttore marketing e comunicazione di Rinaldi 1957.

GUARDA IL VIDEO SERVIZIO

Roma Whisky FestivalEsplosione di gusto e d'artigianalità al Roma Whisky Festival

Scozia, Irlanda, Stati Uniti e ormai anche Giappone sono i Paesi di riferimento del whisky. Nulla di nuovo. La novità è l'interesse crescente per distillati artigianali, piccole produzioni, craft distillery. Così Rinaldi 1957 ha introdotto in portfolio per esempio i whisky di Arran, isola della Scozia ricca di contrasti, con profonde valli, montagne, brughiere. Un paesaggio che evoca quello delle Highlands. La parte meridionale invece è una zona con paesaggi più morbidi e colline più dolci, simile agli scenari delle Lowlands. Grazie a posizione e abbondanza d'orzo e d'acqua Arran aveva una lunga tradizione di distillerie e distillatori. Anche (se non per lo più) illegali: ai tempi, sfruttavano la vicinanza a Glasgow e la natura selvaggia dell'isola per distillare whisky lontani dagli occhi degli esattori di Sua Maestà. Poi ci fu la crisi e la conseguente chiusura di tutte le distillerie.

"In questo scenario, la distilleria Arran è stata la prima distilleria legale a riaprire sull'isola dopo 160 anni e a lanciare nel 1995 il suo primo whisky", ricorda Rondani.

Roma Whisky FestivalBiologico, sostenibile e green

I segnali sono evidenti: aumentano le bottiglie con la certificazione di produzione BIO. Un esempio su tutti, i prodotti della Koval Distillery, la prima distilleria artigianale costruita a Chicago dai tempi del Proibizionismo, distribuita in Italia da Pellegrini S.P.A

Giapponesi torbati al Roma Whisky Festival

Che i whisky giapponesi siano di moda è noto. Anche perché sono facili da bere, in genere. Ma adesso qualcosa sta cambiando. E non di poco. Ne abbiamo parlato con Giacomo Bombana, che ci ha presentato le ultime novità di casa Velier.

LEGGI ANCHE

 

 

 

TAG: DALLA PARTE DEL BARMAN,CAFFè DIEMME,VIDEO MIXERPLANET,ROMA WHISKY FESTIVAL,RINALDI 1957,WHISKY ROZELIEURES,DISTILLERIA ARRAN,KOVAL DISTILLERY,DISTILLERIA MICLO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/05/2024

Apre oggi pomeriggio a Napoli, in piena Galleria Umberto I, Mondadori MA Bookstore & Mondadori Caffè Kremoso. L'appuntamento con la new-entry della...

17/05/2024

C'è un nuovo premium gin nel portfolio Mercanti di Spirits, Crespo Luna Rosa – Strawberry & Rose, un prodotto senza coloranti, senza aromi artificiali e con poche calorie, imbottigliato...

17/05/2024

A prima vista Kevin Kos sembra un giovane ufficiale austriaco della Vienna primo Novecento. Alto, biondo, gli occhi chiari coi i baffi arricciati all’insù. Siamo in una saletta riservata del Drink...

A cura di Sapo Matteucci

17/05/2024

Giampiero Pacchiano, Cris Sola del Kadavè. Sono loro i vincitori dei Barback Games 2024, quest’anno al Roma Bar Show. I due ragazzi da Sant’Anastasia (NA)...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top