Taste The Stars, giovani chef dell’Academy S. Pellegrino a Courmayeur

Cresce l’hype intorno al format creato dal Club insieme alla Sanpellegrino: il noto gruppo mette a disposizione i talenti della S. Pellegrino Young Chef Academy, network che sta plasmando la nuova generazione di chef visionari.

Un invito a lasciarsi alle spalle la quotidianità e salire in quota, a 1700 metri di altitudine, guidati dallo scintillio delle luci. Raggiunta la terrazza del Super G si brinda al chiarore delle stelle e si cena di fronte alle montagne innevate. Ogni appuntamento è un incontro, una cena a quattro mani realizzata da uno dei più brillanti talenti dell’Academy insieme allo chef stellato Andrea Berton, designer dell’identità culinaria del Super G, che abbineranno, ispirandosi ad esso, un pezzo musicale ad ogni piatto. Le scelte verranno presentate da Andrea Baccuini, creativo e padrone di casa, e passeranno in consolle grazie al resident dj – siamo pur sempre nel tempio italiano del clubbing di montagna – a garanzia di un soundtrack d’eccellenza per una serata memorabile.

Sabato 12 febbraio
Il protagonista della cena a 4 mani con Andrea Berton è Alessandro Rapisarda, marchigiano e globetrotter con esperienze in Giappone, New York e Washington. Nel 2016 vince la finale mondiale del premio Acqua Panna Contemporary&Tradition Award e trionfa, tra gli italiani, al S. Pellegrino Young Chef – risultato quasi raddoppiato nel 2018, quando entra nella rosa dei finalisti. Nel 2017 partecipa vincendo al Contest di LSDM sul tema “il pomodoro nell’alta ristorazione”, per poi aprire un suo ristorante nell’anconetano, Casa Rapisarda.

Sabato 5 marzo
L’Executive chef dello stellato Castello di Fighine, Antonio Romano, è l’ultimo ospite di Taste the Stars. Tante le esperienze con i maestri della cucina italiana e internazionale, come a Londra, nel 2 stelle di Heston Blumenthal, settimo ristorante al mondo secondo la 50Best restaurants, o nei locali di Heinz Beck, La Pergola di Roma e Attimi a Milano. Premiato al S. Pellegrino Young Chef con il Fine Dining Lovers Food for Thought award Italia e sud Europa, è selezionato dalla rivista FineDiningLovers come uno tra i migliori chef italiani emergenti under 30.