Starbucks: via libera a capelli rosa e tatuaggi per i dipendenti

starbucks tattooLa rete di caffetterie in franchising Starbucks ha liberalizzato il dress code dei propri dipendenti. Ora camerieri e le baristi possono tingersi i capelli come meglio
credono e possono esporre anche i loro tatuaggi. Nelle nuove linee guida della società si invita ad “aprire gli armadi e a essere felici”.

Quello messo in atto dalla catena Americana – osserva il Guardian – rappresenta un cambio di passo, dato che, fino a poco tempo, i dipendenti erano invitati a indossare camicie nere o bianche e kaki o fondi neri.