Spirits Up & Down secondo i titolari del Viktoria Lounge Bar

Ecco le ultime tendenze in fatto di spirits secondo i gemelli Paolo e Marco Marini che a Firenze gestiscono il Viktoria Lounge Bar.

✔ VODKA: UP
La Vodka è sicuramente up da diversi anni per vari motivi: la facilità in miscelazione, le campagne pubblicitarie accattivanti e un gusto che entra sempre più nei canoni dei clienti.
Per esempio fra le nostre preferite spicca Purity Vodka prodotta nel sud della Svezia, ottimo rapporto qualità/prezzo per un prodotto premiato e fuori dai canoni che prevede una lavorazione curata e attenta.

✔ GIN: stabile (in ripresa)  
Il Gin lo definirei stabile leggermente in ripresa, ovviamente dal punto di vista commerciale il gin è stato soppiantato dalla Vodka, nei consumi non ci sono paragoni, ma oggi lo stanno riscoprendo anche i giovani, i cocktail classici con Gin, se fatti a dovere, riscuotono sempre successo.

✔ CACHAÇA: DOWN
La cachaça ha un consumo in ribasso: difficile da miscelare e generalmente, se non si dispone di un prodotto di qualità, è difficile ottenere un buon drink. Esistono comunque prodotti molto validi e “rari” come la Cachaça Carvalheira invecchiata in botti di quercia bianca che si può bere anche liscia fredda.

✔ WHISKY: Stabile
Consumo stabile per il Whisky, in generale chi beve questo prodotto generalmente non cambia. È un consumatore fedele al gusto e a certe tipologie di prodotto. Sta a noi addetti del settore spingerlo anche in miscelazione per creare cocktail ottimi e mai fuori moda.