Sant’Anna Bio Bottle protagonista a Expo con Piemonte Experience

Sant’Anna Bio Bottle, simbolo per eccellenza dell’innovazione green, è stata protagonista dell’esposizione “Piemonte Experience” realizzata lo scorso giugno per la settimana di protagonismo del Piemonte a Expo 2015. L’esposizione “Piemonte Experience” ha fatto emergere le specificità e i tratti distintivi tipici della regione Piemonte attraverso le chiavi di lettura della qualità, della sostenibilità e dell’innovazione, svelando alcune produzioni rappresentative di una regione dove la qualità dei prodotti costituisce un ingrediente essenziale e dove alla tradizione si affianca l’innovazione.

FV0T4284Ecco perché in questo contesto non poteva mancare Sant’Anna Bio Bottle Sant’Anna, icona dell’impegno ecosostenibile made in Piemonte. Sant’Anna Bio Bottle, la rivoluzionaria bottiglia di origine vegetale lanciata dal Gruppo Sant’Anna Fonti di Vinadio, è infatti la prima bottiglia al mondo rivolta al mass market nel comparto delle acque minerali che non contiene neanche una goccia di petrolio, perché ricavata dalla fermentazione degli zuccheri naturalmente presenti nelle piante.

Non è solo un prodotto, ma una filosofia di consumo che Sant’Anna continua a sostenere: Bio Bottle offre un’intera gamma di formati, per coinvolgere il consumatore in ogni esigenza di consumo. Sensibile alle tematiche ambientali, convinta che la rivoluzione ecosostenibile possa cominciare dai prodotti di largo consumo (la bottiglia di acqua minerale da 1,5 litri è infatti il formato più venduto del settore e tra i prodotti più venduti in assoluto nel nostro Paese), Fonti di Vinadio è la prima azienda privata a sposare una politica ecocompatibile con una iniziativa di tale portata.

Nell’agguerrito settore delle acque minerali Fonti di Vinadio Spa, con il marchio Sant’Anna, è leader assoluta: grazie alle eccezionali qualità della sua acqua, il brand piermontese è diventato primo sul mercato italiano, con una quota superiore al 14% e un fatturato di oltre 230 milioni di euro nel 2013, triplicato rispetto a dieci anni prima. Alberto Bertone, presidente e amministratore delegato, guida dalla fondazione (1996) l’azienda di famiglia, votata all’innovazione industriale e di design, e centrale nello sviluppo economico delle Alpi Marittime e della Valle Stura, dove si trova il più grande impianto di imbottigliamento al mondo. Un gioiello hi-tech di bioarchitettura e di bioedilizia, con forme e materiali di tradizione montana, studiato e preso a modello dagli esperti di settore internazionali per le sue soluzioni innovative in termini di produttività e riduzione dell’impatto ambientale. Fra le acque minerali Sant’Anna è l’unico top brand a essere italiano al 100%, senza partecipazioni di multinazionali: con la linea di prodotto Sant’Anna Rebruant, grazie alle sue eccezionali qualità di leggerezza e di mineralità che hanno convinto i consumatori italiani, è passato dai 60 milioni all’anno di bottiglie vendute del 2000 ai circa 750 milioni di oggi.