Ritrovata in fondo al mare la birra di fine Ottocento

La notizia sta facendo il giro del mondo in queste ore: una squadra di sub, capitanata da Steve Hickman, ha ritrovato nel relitto di una nave affondata nel 1885 al largo della Scozia, la Wallachia, diverse bottiglie di birra.

La missione adesso è, per gli scienziati di Brewlab, estrarre il lievito e ricreare una bevanda quanto più simile a quella originale. «Il sapore è forte e terroso» spiega al Guardian il fondatore di Brewlab, Keith Thomas, «ma confidiamo che il lievito, accompagnato alla sapiente lavorazione di un mastro birraio, alla fine fornisca una bevanda ricca di aromi e l’attuale gusto possa essere smussato».

Dai test sperimentali effettuati dall’equipe di Brewlab sinora è emersa una stout con percentuale alcolica pari al 7,5%, ma gli studi sono ancora all’inizio per tirare le somme. Il desiderio di ridare vita ad una birra di oltre un secolo fa è davvero forte.

Fonte: Dagospia

Fonte foto: BBC.com