Ristoratori: il clima di fiducia torna a crescere

La percezione dei ristoratori verso un miglioramento della congiuntura nel secondo trimestre 2017 si traduce in un segno positivo dei saldi. L’ottimismo si concentra principalmente sulla perfomance delle aziende mentre sull’intero settore il margine di miglioramento risulta più contenuto. Il saldo grezzo delle risposte relativo alle performance aziendali migliora, infatti, di 18 punti percentuali e quello dell’intero settore passa da -18,4% del II trimestre 2016 a -13,5% del II trimestre 2017, guadagnando comunque 5 punti.

L’OCCUPAZIONE

Le valutazioni sulla dinamica dell’occupazione risentono del miglioramento del clima generale. Il saldo registra finalmente un segno positivo e migliora di 16,3 punti percentuali rispetto al secondo trimestre del 2016.

LA CLIENTELA

Le valutazioni sui flussi di clientela sono in significativo miglioramento rispetto a quanto rilevato un anno fa.

I COSTI

I prezzi di vendita vengono dati in leggero rialzo rispetto ad un anno fa, mentre i costi di approvvigionamento continuano ad essere ritenuti stabili.

IL CLIMA DI FIDUCIA

L’indicatore sintetico sul clima di fiducia cresce di 15 punti percentuali rispetto a un anno fa e si colloca nell’area positiva dell’indicatore.

LE ASPETTATIVE

Il miglioramento del clima si trascina anche sul prossimo trimestre. Le aspettative sul prossimo luglio-settembre sono positive sia riguardo alle performance economiche sia all’occupazione. Si attende un lieve ritocco dei listini.