Ristoranti, il menu diventa poliglotta e interattivo con lo smartphone

Un menu poliglotta e accessibile tramite smartphone: è quanto intendono offrire gli chef e i ristoranti associati all’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto (AdG) che, per valorizzare il Made in Italy nella ristorazione anche nei confronti dei turidsti stranieri, ha scelto l’innovazione tecnologica della piattaforma Dishcovery.

Grazie all’accordo, tutti gli associati di AdG potranno da oggi usufruire gratuitamente dei servizi offerti dalla start-up italiana, fondata a Modena nel 2018 da Giuliano Vita e Marco Simonini e premiata dal Politecnico di Milano come miglior Travel Startup. Il menu – che può essere stampato per venire incontro alle esigenze dei meno giovani – viene digitalizzato in formato mobile diventando interattivo e facilmente consultabile da smartphone, senza alcuna necessità di scaricare alcuna applicazione, grazie all’apposito QR Code creato ad hoc. Fra i contenuti, oltre alla traduzione, anche spiegazione, contestualizzazione e informazioni utili: qualunque menu diventa accessibile affiancando al testo tradotto in molteplici lingue – è garantita la certificazione ISO 9001 – un panel di servizi aggiuntivi dedicati ai singoli ingredienti, agli allergeni, alla storia del piatto e agli abbinamenti di vino consigliati.

“Vogliamo far conoscere in maniera innovativa – sottolinea Giuliano Vita, Ceo e co-fondatore di Dishcovery – i prodotti italiani agli stranieri e rendere i ristoratori capaci di raccontare l’originalità e l’esclusività dei loro piatti”.

“E’ un’opportunità esclusiva e di grande portata, che soddisfa l’esigenza di raggiungere standard sempre più elevati di qualità nell’offerta”, aggiunge Gianluca De Cristofaro, Responsabile tecnico-scientifico degli Ambasciatori del Gusto.