Proteste latte: FIPE solidale con gli allevatori

Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi, aderente a Confcommercio, solidarizza con le battaglie degli allevatori. «Un litro di latte oggi viene acquistato agli allevatori da parte dell’industria a 33 centesimi, un valore non in grado di coprire i costi», è quanto sostiene Lino Enrico Stoppani, presidente della maggiore organizzazione del settore dei pubblici esercizi.

FIPE«D’altra parte, il potere contrattuale dei piccoli produttori di latte è infinitamente più basso di quello delle multinazionali dell’alimentare che lo acquistano. Per questo, nell’ambito della complessa crisi della filiera vogliamo fare la nostra parte: ci sono quasi 100.000 bar tra cui 35.000 gelaterie da noi rappresentate che acquistano latte fresco e che preferiscono il prodotto italiano, meglio se da imprese a loro territorialmente prossime, per ragioni  organolettiche e di sostenibilità ambientale. Insieme agli agricoltori dobbiamo creare una “rete” per la difesa del cibo di qualità e del buon vivere italiano. Se lo aspettano i consumatori che non mancheranno di apprezzare questo sforzo comune».

FIPE
Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, è l’associazione leader nel settore della ristorazione, dell’intrattenimento e del turismo, nel quale operano più di 300 mila aziende. FIPE rappresenta e assiste bar, ristoranti, pizzeria, gelaterie, pasticcerie, discoteche, stabilimenti balneari, ma anche mense, ristorazione multilocalizzata, emettitori buoni pasto e casinò. Conta circa 1 milione di addetti ed un valore aggiunto di oltre 40 miliardi di euro. Il Presidente è Lino Enrico Stoppani.