Passaggi musicali: da Brahms ai Beatles ai Dj

Il rapporto tra la musica e Amburgo è antico e profondo, e coinvolge da sempre i cittadini della città anseatica. Che nel 1678 aprirono il primo teatro dell’opera pubblico d’Europa, nel Gänsemarkt. La città ha visto nascere e passare nelle sue strade oltre che traffici e navi anche grandi musicisti come Georg Philipp Telemann e Carl Philipp Emanuel Bach nel Settecento, e Fanny e Felix Mendelssohn Bartholdy e Johannes Brahms nell’Ottocento. Ma Amburgo è nota ai più e alla cultura pop come la città che ha visto le prime esibizioni dei Beatles. Ovunque in città si legge la frase attribuita a John Lennon: “I was born in Liverpool, but I grew up in Hamburg”. E alcuni dei locali che hanno visto le prime esibizioni dei “Fab Four sono ancora in attività, e fanno ancora musica live: come l’Indra e il Kaiserkeller. Oggi la città vanta tre orchestre e un gran numero di musicisti classici, e gruppi di musica jazz, rock, elettronica e pop, compositori, cantautori, e varie scuole di musica. Dal gennaio 2017, la Elbphilharmonie Hamburg assicura ulteriori spazi per esibizioni non solo di musica classica. Insieme ai festival, ai dj, all’elettronica sta traghettando la città nella musica del terzo millennio: e Amburgo non guarda certo indietro.

Amburgo, dai Beatles ai dj la musica impera