Orobica Pesca: al via la parthership con lo chef Francesco Gotti

Se il 2021 ha rappresentato per Orobica Pesca un anno di passaggio importante con il trasferimento della storica sede presso l’hub di Stezzano, il 2022 si apre con un’altra novità: l’ingresso di Francesco Gotti, che, grazie alla sua esperienza pluridecennale, affiancherà Orobica Pesca nell’introduzione di un nuovo servizio capace di valorizzare il prodotto finito.

Un ingresso, quello di chef Gotti, sinonimo di attenzione all’evoluzione del mercato e di ricerca di nuove soluzioni capaci di rispondere ad un cambiamento culturale legato al mondo del pesce e, più in generale, della cucina.

La nuova collaborazione porterà con sé nuove proposte: in prima battuta, dopo un accurato studio, verrà introdotta una linea gastronomica che racchiude l’expertise professionale dell’alta cucina con la qualità del pesce Orobica Pesca. Una linea che in seconda battuta sarà rivista e lavorata per offrire ai colleghi chef una soluzione capace di aiutare e sostenere il lavoro in cucina.

Sulla base dell’esperienza di Francesco Gotti verrà dato ampio spazio anche al tema della formazione attraverso corsi formativi e di aggiornamento, degustazioni e test di prodotto rivolti al grande pubblico, ma anche ad esperti del settore.

Il 2022 per noi di Orobica Pesca è un anno di grande ripartenza. Il nuovo hub di Stezzano, già predisposto per accogliere questa nuova attività, oggi si completa con un reparto gastronomia altamente tecnologico, frutto di un investimento economico in grado di fornire a chef Francesco Gotti spazi, attrezzature e strumenti di nuova concezione e altamente tecnologici studiati per un uso specifico nel settore della gastronomia. Con questo nuovo ingresso siamo quindi in grado di offrire un servizio migliore e un’alternativa maggiore al nostro pubblico, sia esso consumer e quindi che si reca presso i nostri negozi monomarca, che professionale“, ha commentato Franca Cacciolo, Presidente di Orobica Pesca.