Marzadro aiuta le zone colpite dal terremoto

Ieri, domenica 2 ottobre, si è svolta la 13esima edizione di Grapperie Aperte, una delle iniziative più attese da tutti gli esperti e appassionati settore. Una giornata vissuta nel segno della generosità, in modo particolare per la Distilleria Marzadro di Nogaredo (Tn). La storica azienda trentina, infatti, si è messa a disposizione delle popolazioni del centro Italia colpite dal violento terremoto nell’agosto scorso, donando l’incasso dell’ingresso di tutte le persone che hanno visitato la Distilleria. Un gesto importante che, ancora una volta, dimostra come la famiglia Marzadro sia costantemente impegnata in attività benefiche.

anfora“Penso che sia un dovere di tutti dare una mano a chi viene colpito da questi tristi eventi” dichiara Stefano Marzadro.“Dobbiamo cercare di fare il possibile per rendere più facile la vita delle persone rimaste senza casa e dare un aiuto concreto per la ricostruzione di questi luoghi simbolo del nostro Paese. Ecco perché abbiamo deciso tutti assieme di donare l’intera cifra versata dai visitatori per entrare in Distilleria”. Una scelta che tiene viva l’attenzione sulle aree disastrate dal terremoto, un invito rivolto a tutti gli ospiti che hanno varcato la bellissima azienda ed hanno deciso di condividere questo segno di generosità.

le-diciotto-lune“Da tre generazioni puntiamo sulla produzione della grappa come simbolo di un territorio” fa eco Mattia Marzadro, responsabile commerciale dell’area Nord. “La grappa rappresenta il Trentino. Così, come noi siamo legati alle nostre tradizioni, sappiamo che, allo stesso modo, anche le popolazioni messe a dura prova dal sisma hanno il desiderio di tramandare e conservare la loro ricchezza culturale ed enogastronomica. Con questo gesto vogliamo dare un supporto per la ricostruzione”.

www.marzadro.it