Löwengrube raddoppia con AB InBev: 20 nuovi locali in 5 anni

Venti nuovi locali nei prossimi 5 anni. E’ il cuore dell’accordo siglato tra Lowen-Com, proprietaria del marchio Löwengrube, e AB InBev Italia, branch locale della prima azienda di birra al mondo, con l’obiettivo di raddoppiare il numero di punti di vendita Löwengrube sul territorio italiano.

Si conferma così per i prossimi 5 anni – riporta Efa News – una collaborazione iniziata nel 2013. La nuova intesa servirà dunque a sostenere l’ulteriore sviluppo in Italia della rete di “Original Münchner Bierstube”, nata nel 2005 dall’italianissima idea dei fondatori Pietro Nicastro e Monica Fantoni, quando aprirono il primo locale di proprietà a Limite sull’Arno (Firenze), tuttora sede del quartier generale.

A seguito del grande successo di pubblico ottenuto da quel punto vendita originario, nel 2014 è nato il progetto franchising, che ad oggi conta 20 sedi in tutta Italia, con tre formule differenti (Stube, Klein e Wagen) adattabili ai diversi contesti, dalle zone ad alta densità di scorrimento, con ampi parcheggi annessi, alle gallerie commerciali, dagli aeroporti alle stazioni ferroviarie. Considerando il turnover attuale dei locali, il progetto avrà anche una importante ricaduta occupazionale, perché comporterà l’impiego di circa 400 nuovi addetti.