Intervista a Kiara Fontanesi, tra cappelletti, tortelli e impennate

Parmigiana, Kiara Fontanesi ha solo 21 anni ed è già una leggenda: a luglio scorso ha vinto per la quarta volta consecutiva il mondiale di motocross.

Kiara, cos’è per te il cross?

Vita, famiglia, lavoro, divertimento. Corro dall’età di cinque anni e a ogni gara, col team FontaMX, squadra dove corriamo io, mio fratello, Alessio Monteleone, e Giorgia Montini, si sposta tutta la famiglia. È il mio lavoro e mi piace, dunque vivo per correre.

Perché motocross e non motociclismo?

Il cross è molto divertente, vuol dire tecnica e concentrazione. In pista ho corso una gara del Trofeo Motoestate a Varano: sono andata benino, è stato bellissimo. Ci tornerò a fine stagione del cross, che resta la priorità.

KIARA FONTANESI 2Tra le donne non hai avversari. Perciò ami misurarti coi maschi?

Con loro ho gareggiato anni, anche nei campionati regionali, giacché i primi tempi in cui correvo non c’era una categoria femminile. Sarebbe stimolante farlo coi piloti di MX1 e MX2.

Per vincere ci vuol carattere.

Sono determinata, testona. Anche se a prima vista posso sembrare timida.

Perché Kiara e non Chiara?

L’iniziale del nome con la K è meno dolce, mi si addice di più. Ma per arrivarci, non vi dico la trafila burocratica.

Dopo l’agonismo cosa farai?

Vorrei farmi una famiglia. Restare nel cross sarebbe bello; m’hanno invitata a commentare una gara e lo farò.

KIARA FONTANESI 1Ti vedi a lavorare in tv?

Perché no? A condurre un programma comico, per ridere tutto il tempo. Proverei. Alla peggio… mi lanciano dei pomodori.

Sai cucinare?

Mi arrangio. Da parmigiana amo i piatti della mia città: non mangio cappelletti e tortelli ogni giorno, però mi piacciono. E le vittorie mondiali le festeggio con un ottimo Prosecco

Hai una “debolezza”?

Vado matta per la pizza. Di sera dopo la gara, se ho vinto me la concedo sempre; ma in certe nazioni è difficile trovare pizzerie da asporto, e averla dove hai corso si fa un’impresa. A volte, perdo ore nella ricerca: e quando infine la recapitano, se non è granché, voglia e fatica spesa per ottenerla la fanno diventare buonissima.

 

Qui le info su Kiara Fontanesi.

 

intervista realizzata da Virgilio Zanolla