Green pass in ristorante, non spetta ai gestori controllare l’identità dei clienti

I ristoratori e i gestori o titolari di attività sono tenuti a verificare che i propri clienti abbiano il green pass ma non spetta a loro verificarne anche l’identità. La conferma giunge dalla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese: «I titolari dei locali non potranno chiedere la carta d’identità ai clienti, faremo una circolare di chiarimento su questo. Noi chiediamo venga richiesto al chiuso il green pass. Non si può pensare che l’attività di controllo venga svolta dalle forze di polizia. Significherebbe distoglierle dal loro compito prioritario che è garantire la sicurezza, anche della criminalità».

Pertanto ai gestori e titolari dei locali spetta solo verificare che chi entra sia provvisto di certificato verde. Qualora scattasse un controllo delle forze dell’ordine accertando che l’identità del cittadino sia diversa rispetto a quella riportata sul certificato esibito, scatterà la denuncia per falso.