Glovo a supporto dei ristoratori: take away e zero commissioni

Glovo, l’unica piattaforma di consegne a domicilio multi-categoria in Italia, rafforza il suo supporto al mondo della ristorazione con due iniziative concrete pensate per venire incontro a chi oggi è obbligato a lavorare con orari limitati, non potendo rimanere aperto dopo le 18 se non attraverso l’asporto e il delivery.

Take away, il nuovo servizio offerto gratuitamente da Glovo

Da lunedì 2 novembre, in tutte le città in cui è presente Glovo sarà attivo il nuovo servizio take away. Gli utenti potranno così prenotare come di consueto i loro piatti preferiti sull’app, ritirando personalmente l’ordine presso il ristorante mostrando il codice di prenotazione, senza i costi della consegna. Per tutto il mese di novembre questo servizio sarà attivato a zero commissioni per i ristoranti, con la possibilità di estensione dell’iniziativa qualora dovessero perdurare le limitazioni previste dal Dpcm del 24 ottobre.

Zero commissioni per i nuovi ristoranti che aderiscono alla piattaforma

“Abbiamo deciso di azzerare le commissioni fino alla fine dell’anno per tutti gli esercenti che faranno richiesta di aderire alla piattaforma”, dice Elisa Pagliarani, General Manager di Glovo Italia. “In questo modo, i ‘nuovi’ ristoranti avranno la possibilità di continuare a offrire un servizio ai propri clienti e al tempo stesso di intercettarne dei nuovi, più avvezzi al delivery, senza nessun costo aggiuntivo”.

“La fase attuale è molto difficile per i ristoranti e come Glovo vogliamo fare la nostra parte. Il delivery (e oggi anche l’asporto) costituisce un valido alleato per continuare a operare anche oltre gli orari di apertura al pubblico e per questo riteniamo fondamentale incoraggiare le attività che non hanno mai testato il servizio a utilizzare la nostra piattaforma”, conclude Pagliarani.