Fipe Parma, il gusto di ripartire: caffè o calice di vino omaggio

Anche bar, ristoranti e pizzerie potranno nuovamente riaprire e per l’occasione Fipe Parma – Federazione Italiana Pubblici Esercizi aderente ad Ascom ha invitato bar, ristoranti e pizzerie a dare il benvenuto ai propri clienti con una piccola sorpresa. Un gesto simbolico che consiste nell’offrire una tazzina di caffè/cappuccino o un calice di vino nella giornata della riapertura: dalle 10 alle 11 per i bar e durante il pranzo o la cena per i ristoranti e le pizzerie.

L’iniziativa, promossa da Fipe Parma con il patrocinio del Comune di Parma, è stata presentata venerdi 15 maggio sul profilo Facebook di Ascom, con una diretta streaming in collegamento dalla sede Ascom, durante la quale sono intervenuti Ugo Bertolotti, Presidente Fipe Parma, Cristiano Casa, Assessore al Commercio Comune di Parma e Vittorio Dall’Aglio, Presidente Ascom Parma.

“Le nostre attività sono chiuse al pubblico ormai da mesi e la voglia di ripartire di certo non manca – ha commentato Ugo Bertolotti, Presidente Fipe Parma –. Nel lungo periodo del lockdown dovuto all’emergenza molti hanno saputo sfruttare la possibilità del delivery e, più recentemente, dell’asporto in parte per portare un po’ di ossigeno ai ricavi di fatto azzerati e in parte per poter comunque essere vicino ai propri clienti e offrire un servizio utile alle persone in casa. Non solo, l’emergenza sanitaria è stata anche un’occasione per impegnarsi con iniziative di volontariato a sostegno del personale e delle strutture sanitarie. Ora con questa nuova fase, nella speranza che gradualmente si possa ritornare tutti alla propria quotidianità, ritengo che questo possa essere un primo passo per accogliere in modo gioioso vecchi e nuovi clienti in un ambiente protetto e sicuro nel pieno rispetto della normativa”.

“Una bella iniziativa di solidarietà – ha aggiunto Cristiano Casa, Assessore al Commercio del Comune di Parma – per cui ringrazio il gruppo Fipe di Ascom. Penso sia fondamentale stare al fianco degli imprenditori oggi piu che mai dopo il forzato periodo di lockdown e in questo senso anche il Comune di Parma sta facendo la propria parte con aiuti concreti pensati proprio per sostenere la ripartenza dei pubblici esercizi che non sono semplici operatori ma ambasciatori della nostra gastronomia e soprattutto presidio fondamentale per la nostra città”.

“La ripartenza – ha concluso Vittorio Dall’Aglio, Presidente Ascom Parma – costituisce per noi un momento molto atteso e le imprese sono pronte a farlo nel rispetto di tutti i parametri di sicurezza che Fipe, in particolare, ha promosso per prima a livello nazionale con un protocollo adottato poi a livello regionale. Ascom continua ad essere al fianco delle imprese con strumenti e convenzioni ad hoc. Le imprese hanno un assoluto bisogno di ripartire con certezze e serenità per poter contribuire a ricreare quell’attrattività dei nostri centri storici e dei nostri paesi fermi ormai da troppo tempo”.

L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo di alcuni fornitori che entusiasti hanno offerto parte dei propri prodotti: un piccolo aiuto in un momento di grande incertezza.