Fipe incontra Giorgetti: “Svolta immediata su ristori e protocolli per riaprire”

“Ci auguriamo che l’incontro avuto oggi con il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, che ci ha ricevuti immediatamente al termine della nostra assemblea straordinaria in piazza, possa rappresentare un punto di svolta. Il ministro ha dimostrato grande attenzione per i pubblici esercizi e ha condiviso le nostre preoccupazioni e per questo lo ringraziamo. Ora bisogna lavorare per passare dalle intenzioni ai fatti”.

Così FIPE-Confcommercio, la Federazione italiana dei Pubblici esercizi, commenta l’incontro odierno con il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti.

“Il primo passaggio – aggiunge la Federazione – sarà un nuovo incontro, anche con un nostro rappresentante, con il Comitato tecnico scientifico che dovrà discutere delle prossime riaperture, ripartendo dal lavoro già svolto dalla Federazione e dal CTS nei mesi scorsi. È essenziale fare presto e definire in tempi rapidissimi le nuove misure di sicurezza sanitarie che gli imprenditori dovranno mettere in campo per poter riaprire. Parallelamente sarà necessario definire un cronoprogramma dettagliato e di conseguenza una data definitiva per la ripartenza delle attività. Ci aspettiamo che il governo prenda una decisione la settimana prossima, come annunciato dal ministro”.

“L’ultimo banco di prova, fondamentale – conclude Fipe-Confcommercio, sarà quello dei ristori. Presenteremo nelle prossime ore, come richiesto dal Ministro, le nostre proposte di rimodulazione degli indennizzi e contiamo si possa subito partire con la predisposizione del nuovo decreto”.