mixology

21 Maggio 2024

Alessandro D’Alessio è il vincitore della decima Campari Bartender Competition

di Rossella De Stefano


Alessandro D’Alessio è il vincitore della decima Campari Bartender Competition


È Alessandro D’Alessio del Rita Tiki’s Room di Milano il decimo Campari Bartender of the Year. Il suo nome è ora iscritto nell’albo d’oro della Campari Bartender Competition accanto ai nove che lo hanno preceduto: Chiara Beretta, Andrea Dracos, Luana Boselli, Alessandro Pitanti, Giovanni Liuzzi, Stefano Cattaneo, Corey Squarzoni, Giacomo Albieri e Dario Tortorella. Pugliese di nascita ma milanese d’adozione, Alessandro è salito sul gradino più alto del podio, seguito da Andrea Pace del Drink Kong di Roma e da Edoardo Cipriani di The Soda Jerk di Verona. 


UNA GIURIA D'ECCEZIONE

Mattatori di una finalissima carica di emozioni nella sede storica di Campari Group a Sesto San Giovanni, i tre hanno presentato di fronte all’intera bar industry i loro twist sul Negroni in abbinamento ai piatti studiati per l’occasione da Dom Carella (F&B consultant, proprietario di [Ca-ri-co] Milano). Soddisfatta la giuria degustativa composta da Giulia Cuccurullo, head bartender del rinomato Artesian di Londra, Leonardo Leuci, bar owner e bar consultant, Giorgio Bargiani, assistant director of mixology at The Connaught Bar di Londra, Salvatore “The Maestro” Calabrese, fra i più grandi nomi in assoluto nel mondo della mixology, accanto ad Alessandra Rubini, chef ambassador di Alma e Bruno Malavasi, responsabile Ricerca e Sviluppo del Gruppo Campari, e sotto l’occhio attento di Samuele Ambrosi, titolare di CloakRoom, CloakLab e Boss Hogg a Treviso e giudice tecnico.

LA PROVA

Senz’altro ad aver pesato sull’esito della prova è stato lo storytelling di Alessandro, partito sulle note di “Maramao perché sei morto” del Trio Lescano, fil rouge del percorso dello stesso D’Alessio durante le fasi di selezione. Con uno speech coinvolgente e spavaldo il giusto, il bartender ha convinto anche la giuria di comunicazione composta da Nicola Scarnera, Campari Academy manager, e Alberto Ponchio, Senior Marketing Director Italian market. Ad affiancare i tre finalisti, i tutor Luana Bosello, Andrea Dracos e Stefano Cattaneo. 

Interessante e complesso il cocktail presentato da D’Alessio (non abbiamo potuto assaggiarlo, perciò ci fidiamo delle parole dei giudici), Linea Rossa, omaggio alla M1, metropolitana inaugurata nel 1964 che dal Duomo, centro dell’aperitivo milanese, raggiungeva Sesto San Giovanni, sede attuale di Campari Group: un twist sul Negroni dai suadenti profumi di sottobosco, composto da Campari, Rum Appleton Estate, succo di limone fresco e cordial Maramao a base di vermouth e lamponi.

Ora ad attendere D’Alessio un anno ricco di soddisfazioni, come ribadito dallo stesso Nicola Scarnera durante la cerimonia di premiazione.  Il giovane bartender pubgliese si è aggiudicato infatti un percorso di formazione in collaborazione con Campari Academy della durata di un anno, che comprende un master di specializzazione sul brand Campari, un tour di guest bartending e altre attività, nei migliori locali italiani ed esteri. Buona fortuna!

TAG: CAMPARI BARTENDER COMPETITION,CAMPARI GROUP,ALESSANDRO D’ALESSIO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/06/2024

Nell'episodio 10 della nuova serie di Master Barista Andrea Lattuada - formatore, Maestro di Latte Art e grande esperto di Caffè Specialty - continua il suo percorso dedicato alla figura...

18/06/2024

Sarà interamente dedicato alla cucina sostenibile l'evento targato Rational, in calendario il 19 giugno e organizzato in collaborazione con Cooking Room Milano e Lesto Group. L'appuntamento...

18/06/2024

È Alberto Polojac il nuovo coordinatore nazionale di Sca, Specialty Coffee Association. Il titolare di Imperator srl, importatore triestino di caffè crudo da tre generazioni crudi, direttore di...

A cura di Anna Muzio

18/06/2024

In occasione della Festa della Musica, che si svolgerà il 21 giugno in tutta Europa, Amaro Montenegro lancia #friendshipsong, l'iniziativa che offre la possibilità di creare una colonna sonora...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top