spirits

14 Maggio 2024

Spirits Selection 2024 vola in Cina: per le iscrizioni c'è tempo fino al 3 giugno

di Maurizio Maestrelli


Spirits Selection 2024 vola in Cina: per le iscrizioni c'è tempo fino al 3 giugno


Come si stabilisce l’autorevolezza e la credibilità di un concorso riservato ai distillati e ai liquori? Su tre criteri facilmente definibili: il numero di campioni iscritti e l’eterogeneità della loro provenienza, il numero e la provenienza dei giudici chiamati a valutarli e, infine, la professionalità e l’eterogeneità dei giudici stessi. Spirits Selection risponde obiettivamente a tutti e tre i criteri. 

Nato nel 2006 con il sostegno del Concours Mondial de Bruxelles, competizione dedicata ai vini con trent’anni di esperienza sulle spalle, Spirits Selection ha potuto vantare nell’edizione del 2023, tenutasi a Treviso, oltre duemila campioni provenienti da ben 57 Paesi diversi che sono stati sottoposti al vaglio di 138 giudici scelti tra professionisti del settore con specificità diverse: assaggiatori, buyer di ristoranti così come di grandi catene, importatori e giornalisti.

Una giuria internazionale che garantisce competenza e rappresentatività considerato che ai tavoli giungono distillati di fama internazionale come whisky, rum, grappa, tequila e pisco ma anche distillati e liquori meno noti al palato europeo e occidentale come baijiu cinesi, shochu giapponesi e rakija slave.

Quest’anno Spirits Selection si terrà dal 3 al 5 settembre in Cina, a Renhuai nella provincia di Guizhou, una delle culle della produzione proprio del baijiu. Le sessioni di degustazione si svolgono la mattina dando la possibilità ai giudici di visitare alcune distillerie della zona nel pomeriggio.

Questo è uno dei marchi di fabbrica, e uno dei più importanti, di Spirits Selection che lo distingue da altri concorsi simili. Il concorso è itinerante e in questo modo da la possibilità di approfondire sul posto il distillato principe. Lo scorso anno a Treviso sono state protagoniste infatti alcune distillerie di grappa e l’anno precedente, in Guadalupa, la giuria ha potuto conoscere nel dettaglio la lavorazione della canna da zucchero locale dalla quale si ricava il rum agricolo.

Le iscrizioni per Spirits Selection 2024 si chiudono il prossimo 3 giugno pertanto c’è ancora qualche giorno di tempo per poter iscrivere i propri distillati o i propri liquori e tentare non solo di vincere un riconoscimento spendibile a livello internazionale ma anche di attrarre l’attenzione di futuri, eventuali partner commerciali.

Ritorno d’immagine dunque ma potenziale ritorno anche economico. Per tutte le informazioni aggiuntive basta andare su www.spiritsselection.com. Ulteriore vantaggio aggiuntivo: il gruppo dei giudici internazionali resta attivo durante tutto l’anno, anche quindi al di fuori delle giornate riservate al concorso, dando vita a una vera e propria community che si scambia informazioni e segnala vicendevolmente prodotti interessanti per nuovi mercati.

TAG: CONCORSI,SPIRITS SELECTION

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/05/2024

Apre oggi pomeriggio a Napoli, in piena Galleria Umberto I, Mondadori MA Bookstore & Mondadori Caffè Kremoso. L'appuntamento con la new-entry della...

17/05/2024

C'è un nuovo premium gin nel portfolio Mercanti di Spirits, Crespo Luna Rosa – Strawberry & Rose, un prodotto senza coloranti, senza aromi artificiali e con poche calorie, imbottigliato...

17/05/2024

A prima vista Kevin Kos sembra un giovane ufficiale austriaco della Vienna primo Novecento. Alto, biondo, gli occhi chiari coi i baffi arricciati all’insù. Siamo in una saletta riservata del Drink...

A cura di Sapo Matteucci

17/05/2024

Giampiero Pacchiano, Cris Sola del Kadavè. Sono loro i vincitori dei Barback Games 2024, quest’anno al Roma Bar Show. I due ragazzi da Sant’Anastasia (NA)...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top