spirits

30 Novembre 2023

Visti (o rivisti) per voi a Partesa MySpirits

di Jessika Pini


Visti (o rivisti) per voi a Partesa MySpirits


Il gin si conferma il leader indiscusso della categoria spirits sul mercato italiano del fuori casa. Ma, dopo anni di crescita, oggi ha raggiunto una posizione stabile, mentre stanno emergendo i prodotti a base agave, tequila e mezcal. A fine pasto si sta assistendo alla ormai consolidata riscossa degli amari con una ricerca da parte dei consumatori di proposte nuove, magari ripescate nelle tradizioni regionali o locali. Insieme agli amari, a fine pasto, sono sempre più richiesti anche gli whisky.

Il quadro delineato da Massimo Reggiani, amministratore delegato di Partesa in occasione dell’evento MySpirits di Bologna, è guidato dalla crescente informazione dei consumatori sui prodotti e dalla ricerca di qualità che sposta verso l’alto l’asticella anche della mixology. Reggiani sottolinea inoltre che nel post Covid si è abbassata l’età media dei consumatori di spirits fuori casa verso i trent’enni, mentre per decenni è stata ferma ai 40-45enni, e con l’incremento del lavoro agile il momento della bevuta si è concentrato nella parte finale della giornata dall’aperitivo, che è esploso, in poi, in orari quindi più consoni al consumo di cocktail.

In linea con queste tendenze Partesa concilia qualità e sostenibilità economica lanciando quattro referenze premium che vanno ad ampliare la sua linea di spirits private label LIQ.ID e cioè un amaro (Amarottanta), un Vermouth di Torino, un bitter e GAL41, un London dry gin con luppoli selezionati. 

Girando tra gli stand delle aziende espositrici abbiamo incontrato Adriano Costigliola, uno dei fondatori di Iovem Spirit Group con il suo Black Sinner, primo liquore al caffè prodotto con 100% arabica e 100% naturale che nella mixology si può proporre nel Moka Martini (2 parti di Black Sinner e un caffè in moka shakerato) e Micaela Pallini dell’omonima azienda romana leader globale a valore nella commercializzazione del limoncello Pallini realizzato con scorze dei limoni di Amalfi e che, cavalcando l’onda della moda del limoncello spritz, presto arriverà con i keykeg del cocktail.

Si arricchisce l’offerta dei cremosi da bere lisci con ghiaccio oppure da usare in miscelazione. ILLVA Saronno propone il suo Disaronno Velvet miscelato con acqua di cocco shakerato on the rocks e Bumbu propone il suo rum nella versione Bumbu Cream realizzato con spezie e crema di latte. 

Rum lisci, ma anche in miscelazione. Patrick Piazza, spirits specialist di Compagnia dei Caraibi ricorda la versatilità dei rum Plantation nella miscelazione sia all’insegna della tradizione che dell’innovazione, portando al massimo l’estro dei barman. Plantation pineapple, per esempio, può essere usato per un Daiquiri o per creare varianti di un drink lavorato con sciroppi, centrifughe, estratti, ma lo si può usare anche per altre infusioni con frutti per fare altre estrazioni.  

Infine chiudiamo il nostro giro con il gin. Diageo Italia conferma il successo delle due release aromatizzate di gin Tanqueray: il Siviglia e il Rangpur, il primo è un distilled gin realizzato utilizzando oli essenziali, fiori e bucce d’arancia provenienti proprio da Siviglia con ulteriore macerazione dopo la distillazione che gli conferisce la colorazione arancione e un aroma più intenso di arancia, il Rangpur, dal nome della regione del Bangladesh da cui provengono i lime presenti nella ricetta, invece conferisce una nota più acidula.

Per rispondere alla crescente richiesta di low alcool o di alcool free spirits Diageo ha portato il suo Tanqueray 0,0% che si ispira sempre alla ricetta di partenza del Tanqueray classico che viene successivamente dealcolizzata.

Mixer ha portato a MySpirits una selezione dei suoi gin tra cui il Generous Organic che fa parte della gamma dei 4 gin Generous acquisita lo scorso luglio. L’organic oltre a essere biologico, si caratterizza per le note di coriandolo e di lime Kaffir, originario dell’Estremo Oriente che in miscelazione è molto adatto per la preparazione di un Martini cocktail dry.

TAG: MASSIMO REGGIANI,PARTESA,MYSPIRITS

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

14/06/2024

L'appuntamento è per venerdì 14 giugno alle ore 18:30 presso il Convivium Bar di Monaci delle Terre Nere alle pendici dell'Etna. In collaborazione con Campari Academy, Salvatore Calabrese metterà...

14/06/2024

Destinazione: World of Coffee Copenaghen, Bella Center, dal 27 al 29 giugno 2024. E occhi puntati sulla delegazione italiana che gareggerà nei campionati mondiali SCA, gli ultimi che mancano da...

A cura di Anna Muzio

14/06/2024

Con l'arrivo del mese di giugno riparte Mare Mio by Gin Mare, l'iniziativa condivisa con Marevivo – Fondazione Ambientalista ETS che mira a proteggere e preservare la bellezza e la vita del Mar...

14/06/2024

Chi l’ha detto che in Italia i giovani non lavorano? Anche se i numeri lo dicono con certezza – 2,1 i milioni di Neet (i 15-34enni che non studiano né hanno un impiego) nel nostro Paese e solo...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top