fiere

28 Novembre 2022

Sebastian Bernardez torna dietro il balcone del Flores Cócteles


Sebastian Bernardez torna dietro il balcone del Flores Cócteles

Il ritorno al bancone di Sebastian Bernardez martedì 29 novembre al Flores Cócteles di via Melloni 9 è un evento più unico che raro. Per amici ed ex clienti sarà un ritorno al passato, per gli appassionati di nightlife rappresenterà l’occasione di degustare cocktail classici evergreen e di soddisfare le proprie curiosità sui cambiamenti della Milano by Night.

Sì, perché non c’è dubbio: in pochi conoscono come Sebastian Bernardez segreti, aneddoti e retroscena della Milano da bere degli ultimi 30 anni. Oltretutto, il suo è uno sguardo fuori dal coro. Arrivato nel capoluogo lombardo a inizio Anni '90 giovane e pieno di speranze, forza e volontà ma senza reti, nel tempo è diventato uno degli imprenditori di maggior successo della movida meneghina.

“Mi sono costruito da solo. E, a essere sincero, per molto tempo ho affrontato il mondo del lavoro con leggerezza e incoscienza. Sarà stato per carattere o per l’età, non lo so. Sta di fatto che all'inizio ho fatto i lavori più disparati, dall'imbianchino al pony express. E per diverso tempo mi sono dovuto adattare a condividere l'appartamento con altre persone e a stare attento ad ogni singola spesa. Senza scordare la fase della mia vita in cui la mia casa era una roulotte.

La svolta professionale? Il mio ingresso nel mondo dei bar. La mia prima esperienza è stata al bar tabacchi “Valerio” in via Cesare Correnti, a due passi dal Duomo, ai tempi affacciato sulla discoteca più cool dell’epoca, il “El Sabor Tropical”. Poi sono passato alle discoteche latino-americane. E così ho trovato modo di realizzarmi prima come bartender e poi, dal 1995, come imprenditore”, racconta Bernardez.

LA SERATA

La serata chiude il calendario 2022 della prima parte delle Flores Classic Drink Night. One Night pensate per diffondere la conoscenza dei cocktail classici e della loro rivisitazione nel rispetto delle ricette originali. E non ultimo del bere consapevole e responsabile. Tutte iniziative appartenenti a un ambizioso progetto che si pone l'obiettivo di divulgare la cultura del bere miscelato e di accreditare Flores Cócteles come un hub della mixology in Italia e nel mondo.

"Il mondo degli spiriti è cambiato profondamente nell'ultimo secolo. In generale, oggi abbiamo a disposizione ingredienti di maggior qualità rispetto al passato. Del resto, nel corso del tempo, le ricette di liquori e distillati sono state modificate per venire incontro al gusto dei clienti, in continua evoluzione. E poi, nell'ultimo ventennio in particolare, si sono moltiplicati prodotti e referenze. Ormai sul mercato troviamo di tutto, il che permette ai bartender di dare massimo sfogo alla propria creatività", spiega Sebastian Bernardez.

"Sia chiaro, in ogni campo sperimentazione e innovazione sono alla base dell'evoluzione e quindi essenziali. E a noi piace molto la creatività. Detto questo, prima di dedicarsi alla cucina molecolare, Ferran Adrià aveva appreso come fare un brodo perfetto.

La verità? La creatività senza conoscenza serve a poco. Anzi. Troppo spesso, ultimamente, i bartender firmano lunghe cocktail list di signature senza però padroneggiare perfettamente le ricette che hanno fatto la storia.

Non stupisce che di frequente i drink siano poco equilibrati o comunque non memorabili. Senza basi non si può sperimentare con successo. Tra l’altro, non di rado, i signature in carta non tengono conto dei gusti dei clienti. Sono autocelebrazioni, miscele pensate per stupire e fare parlare di sé più che per soddisfare gli avventori. Ed è un errore. Chi si occupa di ospitalità ha una mission primaria, ovvero prevedere e appagare i desideri degli ospiti. Che oggi hanno sete di conoscere i grandi classici che hanno fatto la storia” conclude Bernardez.

TAG: AREAS ITALIA - MYCHEF,SEBASTIAN BERNARDEZ,FLORES CóCTELES

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/07/2024

Meno del 10% delle imprese italiane della ristorazione utilizza un sistema di ordini e pagamenti integrato a supporto del proprio business. L'obiettivo è ridurre tempi di attesa e...

12/07/2024

Obiettivo whisk(e)y, o whisky. Comunque lo vogliate chiamare sarà lui il protagonista del Bar Convent Berlin 2024, la manifestazione in programma nella capitale tedesca dal 14 al 16 ottobre...

11/07/2024

I consumi di vino negli Stati Uniti stentano a ripartire: il saldo tendenziale dei primi cinque mesi del 2024 basato sugli ordini dei magazzini da parte di Horeca e grande distribuzione segna un -8%...

11/07/2024

Il Pulp & Purple di Omar Vesentini, proprietario dell’Hemingway Cocktail Bar di Como, è il miglior signature cocktail della quinta edizione della Como Lake Cocktail Week. Il bartender ha...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top