Durigon: “Indennizzi più veloci e snelli con programma Sogei”

Mentre il Ministero dell’Economia e delle Finanze è al lavoro, insieme all’Agenzia delle Entrate, per trovare una soluzione alla prossima scadenza dei termini per l’invio delle CU 2021, da più voci politiche della componente governativa di centro-destra arrivano dichiarazioni che invitano ad accelerare sul Dl Sostegni e quindi sugli aiuti alle attività economiche in sofferenza 

È il caso per esempio di Claudio Durigon, esponente della Lega e sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, il quale nell’intervista concessa ieri a Rosario De Luca, presidente di Fondazione Studi Consulenti del Lavoroha parlato di una soluzione ponte per superare l’impasse della scadenza dei termini per l’invio delle CU 2021, e del progetto vaccini che dovrebbe essere presentato già sabato da Draghi e poi finanziato proprio con il Dl Sostegni.  

Siamo di fronte a una semplificazione, verrà studiato un programma idoneo da parte di Sogei per essere più veloci e snelli. Pensiamo che entro il 30 aprile si possa definire tutta questa platea e l’importo con gli ordini di grandezza già annunciati”. Ovvero 2 milioni e 800 mila le Partite Iva che avranno un indennizzo”.  

Si è persa una grande occasione – afferma Durigon – vedere alcuni Paesi fuori dall’Europa, l’America, la stessa Gran Bretagna, Israele, che hanno un piano di vaccinazione ormai arrivato a dama, e noi stiamo qui a subire questa terza ondata devastantePerò oggettivamente il cambiamento di passo del governo si è visto, dalle nomine, sono stati sostituiti i commissari, la protezione civile, e si sta prevendendo un grande piano vaccinale che è la base di tutto per poter ripartire e non meno bisogno di ristori”. 

La ministra Gelmini, nell’incontro con Stefano Bonaccini il ministro Speranza di presentazione della bozza di decreto legge che prevede nuove restrizioni (che entreranno in vigore dal 15 marzo al 6 aprile)ha assicurato che serviràcontestualmente con le nuove misure restrittive, accelerare per avere interventi decisi tanto sui congedi parentali che saranno retroattivi quanto sui ristori.