Tiki: Donn Peach, Il Re dei Re (ri)lancia il Peach Brandy. Video

Il Peach Brandy, molto popolare in epoca coloniale e base di diversi Tiki Drink, era praticamente scomparso. Poi, di recente, alcuni distillatori artigianali hanno iniziato a riproporlo. E ora…

Il rilancio, non ci stupiamo, è partito dagli Stati Uniti dove la distilleria George Washington a Mount Vernon già nel 2010 ha iniziato a produrre un suo Peach Brandy. Solo 400 bottiglie, vendute a oltre 120 dollari l’una.

In Italia oggi ci sono appena due produttori di Peach Brandy.
Parliamo di Alamea Liqueur (di Daniele Dalla Pola e Elis Carriero) e del liquorificio Il Re dei Re. Quest’ultimo ha appena presentato il suo primo Donn Peach, dal sapore dolce aspro, con una persistente nota di pesca e con una gradazione di 30 gradi.
Per cominciare, ecco 600 bottiglie vendute agli operatori del settore a 16.60 euro più IVA.
Da sapere: è prodotto a freddo con brandy invecchiato, zucchero e succo di pesca e di limone puro al 100%, una manciata di spezie segrete. A scanso di equivoci, è del tutto privo di coloranti e di aromatizzanti.
 
Peach Brandy Il Re dei Re“Il Donn Peach del Re dei Re è un prodotto molto interessante per i Tiki Bar”, commenta Cristian Lodi, titolare del Milord di Milano. Che lo ha usato con soddisfazione in un twist del Daiquiri. Una deliziosa ricetta dal sapore Tiki con rum Appleton Estate Reserve Blend e sciroppo home made al frutto della passione.
Che aggiungere? Perfetto ovviamente per un Missionary’s Downfall, è versatile.