Caffè Milani compie 85 anni, tante le iniziative previste

Caffè Milani taglia un traguardo importante: 85 anni di miscele, tazzine e progetti costantemente rivolti al futuro. Parte da questa solida radice il percorso di CaffèMilani85, una serie di iniziative volute da questa importante realtà maestra di caffè per segnare l’ottantacinquesimo anniversario e costruire una nuova occasione di riflessione sul futuro, come all’interno di Caffè Milani si fa ogni giorno, da 85 anni.

Parola chiave di #CaffèMilani85 è sostenibilità a 360°: sociale, ambientale, economica, dei prodotti. Una visione presente nell’azienda da sempre, vista non tanto una dichiarazione di intenti da lasciare sulla carta, quanto più un’occasione per realizzare gesti concreti a favore dell’intera comunità.

Ne sono un esempio la linea di prodotti esclusivi realizzati dalla sartoria di In-presa, che produrrà oggetti unici a partire dai materiali di scarto dell’industria del caffè: borse, pochette e zainetti creati dai giovani della cooperativa che disegneranno una vera linea di oggetti green realizzati a partire da materiali che non potrebbero più essere utilizzati e che, in questo modo, entrano a far parte del sistema dell’economia circolare. Oppure al ricettario creato dai giovani allievi delle discipline del gusto di Enaip Lombardia, che stanno già lavorando a una raccolta di ricette dolci, salate e abbinamenti di piatti al caffè secondo i criteri di Caffè Milani: km 0, no waste, attenzione al territorio.

Il programma culminerà con la presentazione del Manifesto della sostenibilità di Caffè Milani, in occasione della Giornata mondiale del caffè che si celebra il 1° ottobre. Per quella giornata le porte dell’azienda si apriranno per una grande festa che celebrerà le origini del prezioso chicco, portando i visitatori alla scoperta delle sue tante terre d’origine grazie alle performance artistiche realizzate in collaborazione con il Teatro Sociale di Como. Protagonista sarà l’arte performativa, lungo una vera e propria giornata dedicata all’arte in diverse sue forme: dalla musica, alla recitazione, fino alla dimostrazione della famosa cerimonia del caffè.

Seguirà il 2 ottobre una giornata di porte aperte in cui tutto il pubblico, su prenotazione, potrà visitare l’azienda, l’Esposizione e l’inedita collezione che racchiude. Qui ci si può immergere nella storia degli ultimi 300 anni della nostra società raccontati attraverso il caffè, i suoi percorsi, le macchine per tostarlo, macinarlo e prepararlo, oltre a circa 1.000 tazzine, l’accessorio che ogni giorno utilizziamo per godere di quello che Giuseppe Verdi definì “Balsamo per il cuore e lo spirito”. Il programma dell’anno si concluderà con la presentazione della nuova linea di prodotti di Caffè Milani: l’edizione 2022 dei caffè monorigine in grani Puro con un pack 100% riciclabile.

“Abbiamo voluto dare un segno concreto e non lasciare la parola sostenibilità sulla carta – commenta Elisabetta Milani, responsabile marketing e comunicazione di Caffè MilaniCaffèMilani85 vuole essere un nuovo passo in un cammino che abbiamo intrapreso da anni per dimostrare come sia possibile fare impresa in modo sostenibile dal punto di vista sociale, economico e ambientale, nel rispetto delle comunità e dei consumatori. Quella di quest’anno sarà una festa diffusa, aperta a tutti, per scoprire come ogni tazzina di caffè che beviamo porti con sé un mondo intero”.