Caffè Diemme: servono coesione e una visione completa del comparto horeca

Sul mercato del caffè tostato per il settore del fuori casa da quasi un secolo, Diemme Industria Caffè Torrefatti ha una storia ricca di successi, ma anche di criticità da cui ha saputo trarre spunti positivi. Fondata a Padova nel 1927 da Romeo Dubbini, è oggi guidata dai nipoti Giannandrea e Federico. Un’azienda legata alle radici, ma con uno sguardo rivolto alla scena internazionale. Con i propri marchi rifornisce infatti le attività Ho.Re.Ca. in Italia e in oltre 40 Paesi esteri, ed è parte di un Gruppo esperto nella gestione diretta di pubblici esercizi. Cinque le caffetterie del format Caffè Diemme Italian Attitude aperte negli ultimi due anni: locali che riportano il caffè al centro dell’attenzione, proponendo miscele e singole origini di alto profilo estratte con tecniche diverse e accostate a specialità di ristorazione veloce e pasticceria gourmet.

Tutto ciò è stato di recente realizzato anche investendo nella formazione professionale, necessaria secondo Diemme per affrontare il mercato attuale e per riuscire a distinguersi. Ne è la prova Diemme Academy, il nuovo polo di specializzazione per gli operatori del mondo bar, ristorazione e ospitalità.
E proprio grazie al suo know-how l’azienda ha reagito fin da subito alla recente crisi del settore, causata dalla chiusura forzata dei locali: il Gruppo si è schierato al fianco dei professionisti del mondo Ho.Re.Ca., offrendo consulenza e un supporto concreto ad esempio riguardo ai canoni d’affitto. Ha inoltre pubblicato online dei video gratuiti, con consigli pratici su come affrontare la ripresa.

Secondo Diemme ora la partita si giocherà infatti sulla riorganizzazione del locale e il contenimento delle spese, oltre che su una stretta collaborazione tra tutti gli attori coinvolti: gestori, staff, fornitori e clienti.

www.diemmeattitude.com