Birra a domicilio, al ristorante gli ordini crescono del 72%

    Agli italiani la birra a domicilio piace. Parola di Deliveroo e della sua recente indagine. Sul podio di città beer lover, l’oro va a san Benedetto del Tronto, seguono Terni e Trieste.

    Birra a go-go. Anche a domicilio.

    E non solo ordinando al supermercato.

    Il beer delivery spopola anche al ristorante. Lo confermano le rilevazioni realizzate dalla piattaforma Deliveroo in occasione dell’International Beer Day (il prossimo 6 agosto).

    Parliamo addirittura del +72%: a tanto ammonta l’incremento degli ordini  di birra nella ristorazione, nel corso dell’ultimo anno.

    Quanto alla città beer lover, nessuna esitazione: è San Benedetto del Tronto che sopravanza sia Terni che Trieste.

    In quarta e quinta posizione si trovano, rispettivamente,  Avellino e Pomezia (RM). Seguono Reggio EmiliaAsti, Senigallia (AN), Ravenna e Imola (BO) a chiudere la Top10.

    Quanto al periodo, la stagione d’elezione per i consumi di birra è sicuramente l’estate. Quest’anno poi, complici gli Europei 2020, le richieste sono schizzate verso l’alto, specialmente quando era l’Italia a giocare.

    Lo dimostra chiaramente il fatto che in cima alla speciale classifica dei “Birra Moments” troviamo la finale dell’11 luglio tra Italia e Inghilterra, e, a seguire, la partita valevole per i quarti di finale con il Belgio del 2 luglio e il match inaugurale con la Turchia dell’11 giugno. Moto buoni anche i piazzamenti della Semifinale Italia – Spagna del 6 luglio e gli ottavi Italia – Austria, del 26 giugno.