Addio scontrini: dal 2017 al via la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate

Avete presente gli scontrini fiscali? Bene, potrebbero essere superati in breve tempo. Dal 2017 rende noto il sito laleggepertutti -, commercianti e artigiani potranno eliminare gli scontrini fiscali cartacei adottando registratori di cassa telematici con la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri. È possibile optare per tale regime entro il prossimo 31 marzo, mentre dal 2017 in poi la scelta potrà essere comunicata all’Agenzia delle Entrate entro il 31 dicembre di ogni anno.

La comunicazione telematica dei corrispettivi evita l’emissione di fatture e scontrini cartacei, ma il commerciante è comunque tenuto a rilasciare il cartaceo qualora il cliente lo richieda.

Va detto però che chi sceglie il regime telematico, oltre che comunicare l’opzione all’Agenzia delle Entrate, deve:

  • adeguare il registratore di cassa già in suo possesso purché esso rientri tra i modelli approvati al momento di entrata in vigore del regime premiale;
  • oppure acquistare il nuovo registratore di cassa telematico.

Il registratore di cassa deve essere in grado di sigillare i dati giornalmente ed inviarli all’Agenzia delle Entrate telematicamente. Deve cioè essere dotato di un software che memorizza i dati fiscali durante il giorno per poi inviarli all’Agenzia delle Entrate: al momento della chiusura giornaliera del negozio, esso crea un file con i corrispettivi, lo sigilla e lo invia automaticamente all’Agenzia delle Entrate.