World Liqueur Awards 2022, a Londra vince l’Amaro Tosolini

Premiato al London World Liqueur Awards 2022 con la medaglia d’oro “Gold Medal”. L’emozione e lo stimolo a proseguire la storia del brand raccontati dalla nipote del fondatore, Lisa Tosolini.

Dopo gli ultimi successi del 2021 con la medaglia d’oro al Las Vegas Global Spirit Awards 2021, l’Amaro Tosolini nel 2022 mette a segno un’altro importante riconoscimento, diventando l’ amaro più premiato al mondo. “Il nostro raffinato liquore d’erbe ha conquistato Londra“, ha commentato la nipote del fondatore del brand friulano della grappa e alla guida dell’azienda insieme ai fratelli Giuseppe e Bruno, annunciando il risultato raggiunto con la “Gold Medal” al London World Liqueur Awards, un vero e proprio campionato del mondo delle bevande alcoliche. “È un amaro fatto con erbe dal sapore mediterraneo e la sua stagionatura avviene in botti di rovere. Le erbe utilizzate vengono dalle terre che si affacciano sul mare ed è per questo che rappresenta un prodotto unico nel suo genere“.

L’ Amaro Tosolini è ‘una pietra miliare’ che accompagna l’azienda sin dalla sua fondazione, risultato di una ricetta che ha più di cento anni. Conservato nella sua elegante bottiglia, l’Amaro Tosolini si può servire liscio o con ghiaccio per un’esperienza al palato unica e di grande complessità aromatica, un vero elisir dai sapori mediterranei.

Il nuovo e apprezzato riconoscimento stimola la famiglia Tosolini a proseguire sulle orme delle generazioni che hanno contribuito a fare grande questo marchio, per un verso consolidando i prodotti che sono l’emblema della storia familiare, come l’Amaro, e per l’altro alimentando in azienda una continua tensione all’innovazione di prodotto e di mercato.