Un Natale solidale e all’insegna dei sapori del territorio per Torrevilla

Le Festività di fine anno sono un’ottima occasione per condividere con i propri cari le migliori tradizioni del territorio, l’amore per la terra e le sue specialità. E Torrevilla, l’associazione di viticoltori che riunisce oltre 200 vignaioli nel cuore dell’Oltrepò Pavese, si prepara a imbandire le tavole degli italiani con una selezione di vini e spumanti e di prelibatezze gastronomiche, con un ingrediente speciale: tanta generosità.

Fino a Natale le Botteghe del Vino di Torrazza Coste e Codevilla saranno aperte sette giorni su sette, con un cadeau di benvenuto per i visitatori, e pronte a suggerire i migliori abbinamenti e a spedire a domicilio i sapori dell’Oltrepò Pavese in tutta Italia.

I VINI
Dall’aperitivo al brindisi finale: l’ampia selezione delle etichette Torrevilla permette di assaporare il meglio delle produzioni che nascono dalle ricche terre lungo il 45° Parallelo – non a caso chiamato il “Parallelo del Vino”. Come il Riserva 110 Pinot Nero Nature Docg, lo spumante Metodo Classico dal colore giallo paglierino con riflessi dorati, perlage fine e persistente e profumo molto intenso, con piacevoli note agrumate e sentori di frutta secca e piccola pasticceria, o il Riserva 110 Pinot Nero Dop, dal tipico color rubino con riflessi violacei, che offre al naso eleganti note di piccoli frutti rossi e sentori di spezie, mentre al palatoè piacevolmente fresco, morbido, avvolgente nei suoi dolci tannini, con un finale persistente e pulito. Per gli amanti del rosè, lo spumante Metodo Classico Cruasé Rosé Docgsi caratterizza per il suo perlage fine, il profumo intenso e delicato, molto penetrante, e per il suo gusto fruttato e armonico, che rivela una piacevole corposità.

I PRODOTTI LOCALI
Perfetti da soli, i vini Torrevilla sono da provare in abbinamento alle eccellenze gastronomiche e alle specialità tipiche del territorio oltrepadano: un’accurata selezione è disponibile nelle Botteghe del Vino di Torrazza Coste e Codevilla, dove Torrevilla ha raccolto il meglio delle specialità dei piccoli produttori locali con cui lavora ormai da anni. Si comincia con le otto varietà di miele biologico dei fratelli Quaglini di “Campo Giardino”, e con la Mostarda di Voghera di Pianetta di Barbieri & C., storica azienda famigliare. È poi il turno del salame,come quello nostrano di “Dalla Terra, Il Salame”, giovanissima realtà imprenditoriale che alleva in proprio nelle terre della Valle Staffora, o come il salame crudo di Varzi D.O.P. a grana grossa del Salumificio Valverde, nato dall’esperienza di un gruppo di persone con la comune passione e l’ambizione di produrre il salame più pregiato dell’Oltrepò Montano. E per il dessert, la scelta spazia dal Panettone Artigianale della Pasticceria “Dolce Vita” di Casteggio ai tradizionali Baci di Godiasco e la Torta di Mandorle della Pasticceria Pini di Salice Terme.

LA SOLIDARIETÀ
Per Torrevilla le Feste sono un’irrinunciabile occasione per coniugare bontà e solidarietà. Per questo l’associazione di viticoltori ha confermato il suo sostegno a due iniziative.

La prima vede Torrevilla al fianco dell’associazione Donne della Vite per il progetto DiVento, contribuendo a raccogliere fondi a favore della Casa di Anita di Amani, la Onlus che in Kenya offre ospitalità alle bambine di strada garantendo loro alternative e opportunità, attraverso la vendita di 2.000 bottiglie di VENTOROSA, spumante Brut Rosé Oltrepò Pavese doc, ottenuto da uve 100% Pinot nero.

La seconda iniziativa solidale vede invece Torrevilla collaborare nuovamente con l’associazione “Luca per non perdersi nel tempo”: attraverso la vendita del Bonarda D.O.P. Oltrepò Pavesee del Plant Dorè Extra Drycon la speciale etichetta dedicata alla memoria di Luca (giovane psicologo venuto a mancare nel 2013 a causa di un tumore) e del riso carnaroli “Il SorRiso di Luca”, Torrevilla raccoglierà fondi da destinare a PaviaAIL, la sezione della Provincia di Pavia dell’Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mielomi (AIL), per sostenere la ricerca su leucemie, linfomi maligni e mielomi, e aiutare le famiglie dei ricoverati presso il Policlinico San Matteo di Pavia.

Ed ecco così che il Natale diventa non solo un momento di condivisione con amici e familiari, ma anche una meravigliosa occasione per aiutare chi è meno fortunato, con un piccolo gesto pieno di gusto.