bevande

24 Gennaio 2022

Italia, il mercato del vino è sempre più online: e-commerce al 4%


Italia, il mercato del vino è sempre più online: e-commerce al 4%

E' sempre più digitale il mercato del vino nel Belpaese. Lo dice il Wine Report realizzato da Cross Border Growth Capital e da Vino.com, secondo cui le vendite online di vino e alcolici in Italia sono cresciute a ritmo elevato negli ultimi cinque anni, e non solo durante il lockdown.

"Dopo l'exploit del 2020 trainato dai lockdown, lo shopping online conferma l'utilizzo in crescita tra i consumatori, soprattutto quando la vasta gamma di prodotti è abbinata a servizi, strumenti, contenuti ed esperienze coinvolgenti in grado di accompagnare nell'acquisto di un vino, o di un superalcolico", ha commenta a questo proposito Andrea Nardi Dei, ceo & founder di Vino.com.

Attualmente, secondo le stime riportate nel Wine Report, il valore totale del mercato del vino (vendite online e non) in Italia per il 2021 è di circa 14,2 miliardi di euro, con un Cagr stimato 2020-25 al 7,9% (il più alto del continente). Dopo essere stato il primo a recuperare i valori pre-Covid - il sorpasso avverrà già quest'anno - nel 2025 il settore vinicolo nel nostro Paese avrà un valore stimato di 19 miliardi di euro, un cifra che ci porterebbe al secondo posto, superando il Regno Unito.

Già ora, in una graduatoria tra Paesi, il Belpaese si classifica infatti al terzo posto dopo Francia (20,7 miliardi) e Regno Unito (15,8 miliardi); numeri che fanno il paio con le dimensioni globali del mercato del vino, che ha toccato quota 245,6 miliardi di euro nel 2021, con una previsione di crescita a 305,2 miliardi di euro per il 2025.

Ma a segnare ancora di più le differenze da un Paese all'altro ci sono le modalità di acquisto, soprattutto per quanto riguarda l'e-commerce. Si va infatti dall’11,9% del Regno Unito (dal 10,1% del 2015) all’1,7% di Spagna e Germania, passando per il 9,9% della Francia (nel 2019 era il 5,5%) e il 9,8% dei Paesi Bassi (dal 2,5% del 2015). E l’Italia? Dallo shop online arriva il 4% delle vendite

Wine Report, inoltre, segnala che il mercato mondiale delle bevande alcoliche con i suoi cinque segmenti (vino, superalcolici, birra, sidro, ready to drink) ammonta a 1.317 miliardi di euro nel 2021. Il trend, secondo le elaborazioni, è trainato dalla birra (42% del totale del mercato mondiale), seguita dai superalcolici (35%) e dal vino (20%). Ready-to-drink e sidri si posizionano invece a fondo classifica, con percentuali rispettivamente del 2% e 1%

TAG: E-COMMERCE,CROSS BORDER GROWTH CAPITAL,VINO.COM,WINE REPORT

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

24/05/2024

Mise en place, presentare l’olio nelle sale in chiave moderna e funzionale, in un’ottica di design. È questo il tema della settima edizione del forum Olio...

24/05/2024

Volete sapere quanto dovrebbe costare un espresso in un bar italiano secondo l'Intelligenza Artificiale? 3,45€ a tazzina, utilizzando un caffè di bassa qualità, e 3,70€ se si usa...

24/05/2024

Tornerà sabato 1 giugno, dalle ore 10 alle 18, il Palermo Coffee Festival, manifestazione organizzata da Morettino, in collaborazione con CoopCulture e Orto Botanico di Palermo, dedicata agli...

24/05/2024

È Andrea Pieraccini il nuovo International Tour Ambassador della Sabatini Cocktail Competition. Il bartender del bistrot La Zanzara di Roma è stato uno dei ...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top