bevande

20 Ottobre 2021

L'annata 2018 del Superiore DOC di Baia al Vento Bolgheri

di DALLE AZIENDE


L'annata 2018 del Superiore DOC di Baia al Vento Bolgheri

Sulla strada provinciale Bolgherese, nel cuore della produzione di élite dei vini di Bolgheri, la famiglia Folonari coltiva circa 7 ettari di Merlot destinati alla produzione di Baia al Vento. Il vigneto di Vallone dei Messi fa parte della Tenuta Campo al Mare ed è caratterizzato da terreni ricchi in sostanze minerali e ferro che apportano struttura, eleganza e ricchezza aromatica.

L’esposizione ottimale, con alle spalle le Colline Metallifere, genera un microclima perfetto, garantendo una costante mitigazione della temperatura che durante il periodo estivo supera anche i 40° C. Il Merlot di Vallone dei Messi dona una grande piacevolezza al palato, oltre a una struttura consistente e le tipiche sensazioni di frutta rossa matura che si evolvono e arricchiscono con i lunghi affinamenti.

L’annata 2018 ha visto una stagione caratterizzata da un clima continentale nel periodo invernale, un’estate e un autunno alternati da momenti freschi a periodi più caldi e siccitosi che hanno permesso una maturazione perfetta delle uve. La vendemmia è stata scandita da tempi ottimali cogliendo il momento vendemmiale in cui il Merlot esprime la migliore maturità fenolica, l’estratto secco ideale ed il massimo contenuto zuccherino. A seguire, è stata operata una fermentazione molto lunga, seguita da una brevissima maturazione e pulizia in inox a novembre per togliere le fecce più grossolane. Quindi, un lunghissimo periodo in legno tostato in bottaia termocondizionata per far sì che il legno abbia l’ambiente migliore per scambiare le proprie peculiarità con il vino e viceversa, interrotto da pochissimi travasi.

Roberto Potentini, enologo della Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, racconta così l’annata 2018: “Il Baia al Vento Bolgheri Superiore DOC 2018, è un vino solare, fortemente mediterraneo, caratterizzato da una ridondanza sensoriale: liquirizia, timo, aromi del legno come spezie, tabacco, cioccolato. La bocca è molto strutturata, corposa, morbida, mai con eccessi verso il dolce, sempre con tannini molto vellutati e setosi e un’alcolicità equilibrata che accompagna una grande morbidezza”.

L’annata 2018 conferma il Baia al Vento Bolgheri Superiore DOC come un vino estremamente potente, mai eccessivo ma sempre armonico nella sua completezza sensoriale.

TAG: ROBERTO POTENTINI,BAIA AL VENTO,BOLGHERI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22/05/2024

Per il terzo anno consecutivo Warsteiner sarà la birra ufficiale del festival La Prima Estate, in calendario dal 14 al 16 e dal 21 al 23 giugno al Parco BussolaDomani di Lido di Camaiore....

22/05/2024

Là dove c’era un pub e prima un ristorante messicano e prima ancora un negozio di moto (uno di questi giorni si dovrà raccontare la storia travagliata di certi locali delle zone trendy milanesi),...

A cura di Anna Muzio

22/05/2024

Per rispondere alla crescente richiesta di ingredienti regionali nei cibi e nelle bevande, Sanbittèr crea due nuove referenze ispirate ai tipici sapori di Sicilia e Liguria, Ispirazione...

22/05/2024

Sarà interamente dedicato alla cucina sostenibile l'evento targato Rational, in calendario il 19 giugno e organizzato in collaborazione con Cooking Room Milano e Lesto Group. L'appuntamento...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top