pubblici esercizi

17 Settembre 2021

Bollette, impatto shock sulle aziende. Le stime di Confcommercio

di Angelica Morlacco


Bollette, impatto shock sulle aziende. Le stime di Confcommercio

Bollette da brividi: fino a 8,5 mila euro in più per un ristorante. Addirittura 20 mila per gli alberghi.

Confcommercio non è ottimista: in tema di bollette salate le sue stime non lasciano ben presagire. Per il prossimo ottobre, ormai alle porte, si parla infatti di incrementi dei costi per le imprese che potranno attestarsi sul 42% per l’elettricità e sul 38% per il gas.

Per capire meglio il quadro, basta guardare l’andamento dei prezzi dell’elettricità e del gas sul mercato all’ingrosso. Per esempio, il 16 settembre il prezzo medio giornaliero in Italia ha raggiunto il record di 183,42 euro a megawatt/ora. Lo scorso anno, nel secondo trimestre 2020, il prezzo medio giornaliero dell’elettricità nel mercato all’ingrosso si attestava intorno ai 24,8 €/MWh. E per i prezzi del gas non va meglio: sono infatti passati da una media del 2020 di 10 euro per megawattora a 170 euro.

Per questo diventa pressante un intervento del governo che si articoli, come anticipato dallo stesso ministro Cingolani, in due direzioni.

Da una parte sterilizzando almeno parzialmente gli aumenti (e per questo sarebbe richiesto uno stanziamento di almeno 3 miliardi), dall’altra spostando sulla fiscalità generale gli oneri di sistema (che dal 2015, hanno avuto un ammontare in circa 15 miliardi di euro annui, e pesano quasi per un quarto sul totale della bolletta).

Intervenire senza porre tempo in mezzo, dunque, perché – altrimenti - l’impatto sui pubblici esercizi potrebbe essere fortissimo.

Secondo Confcommercio, per esempio, per un ristorante con potenza impegnata di 50 chilowattora e consumo di 100 mila chilowattora in un anno, la maggiore spesa per la bolletta elettrica sarebbe intorno ai 8,5 mila euro annui su un totale di 28 mila.

Mentre, per un albergo con una potenza impegnata di 90 chilowattora e un consumo 260 mila chilowattora in un anno, l’aggravio nella bolletta elettrica sarebbe intorno ai 20 mila euro annui su un totale di 65 mila.

Una situazione peggiorata anche dal costo del gas, spiega l’associazione che, tornando all’esempio precedente dell’albergo tipo, ne calcola la bolletta del gas pari a circa altri  8 mila euro, su un totale annuo di 19 mila.

TAG: CAFFè DIEMME,CONFCOMMERCIO,RINCARI,BOLLETTE,CARO BOLLETTE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/04/2024

Tornerà in occasione della Giornata Internazionale del Fairtrade, sabato 11 maggio, La Grande Sfida Fairtrade, campagna di sensibilizzazione che invita ad adottare buone abitudini di...

17/04/2024

Un menù degustazione pensato appositamente per celebrare il decimo anniversario del suo ristorante milanese. Si chiama “Signature 10 Anni (2014 - 2024)” la proposta di chef Andrea...

17/04/2024

Medaglia di bronzo per Old Wild West che conquista il terzo gradino del podio nella top 10 dei jewel brand italiani stilata da Kantar BrandZ, classifica annessa al Report Kantar BrandZ Top 40...

17/04/2024

Sarà una docente d'eccezione come Manuela Fensore a tenere il corso sulla latte art in programma lunedì 29 aprile dalle 9:30 alle 16:30, nella sede Altascuola Coffee Training di Caffè Milani, in...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top