12 Novembre 2020

Take away e sicurezza, l'idea: lattine sigillate nel cellophane. FOTO


Take away e sicurezza, l'idea: lattine sigillate nel cellophane. FOTO

Eccolo è un concept nato dalla riflessione sul numero di passaggi di mano a cui le lattine sono sottoposte, dalla fase di produzione al consumo; una manipolazione che le rende pericolose dal punto di vista igienico, considerato che la linguetta di apertura cade all'interno, venendo a contatto con il liquido, nel momento in cui si versa in un bicchiere o si beve direttamente dalla lattina.

Il rischio di venire a contatto con agenti patogeni è ancora più alto nei consumi veloci, come ad esempio quando si preleva la bibita dal distributore automatico e la si consuma on the go, senza avere a disposizione né un bicchiere, ne una cannuccia.

L'idea, inviata da Giovanni Sanasi, barman e lettore di Mixer, potrebbe essere facilmente industrializzata e risulta assolutamente in linea con l'attuale contesto legato al tema della sicurezza alimentare, soprattutto nei consumi fuori casa: il timore di contrarre il virus del Covid attraverso il contatto con superfici che potrebbero essere state manipolate da persone potenzialmente contagiate. La possibilità di offrire ai clienti un prodotto sigillato rappresenta un valore aggiunto che può dare maggiore tranquillità negli acquisti.

Inoltre l'involucro può essere realizzato in materiale biocompostabile, unendo quindi all'esigenza igienica quella del rispetto per l'ambiente. Tutte le componenti possono essere smaltite negli appositi contenitori per la raccolta differenziata, contribuendo in maniera attiva a una sensibile riduzione dei rifiuti non riciclabili.

All'interno di Eccolo è possibile inserire una cannuccia, in materiale biodegradabile e compostabile anch'essa, che si rileverebbe utile soprattutto se l'acquisto avvenisse in stazione, in ufficio, in università o comunque tramite un distributore automatico di bibite. L'involucro lascia ben visibili e leggibili tutte le informazioni di legge: marchio, ingredienti, codice a barre, lotto di produzione e scadenza.

Un sistema che somma ai vantaggi per la salute e per l'ambiente anche un considerevole potenziale pubblicitario, poiché da la possibilità di apporre sull'involucro, in corrispondenza della parte superiore della lattina, un adesivo con logo e informazioni aziendali. Questo permette, innanzitutto, di non occultare il marchio dell'azienda produttrice stampato sul lato maggiormente visibile della lattina e, contestualmente, di conferire visibilità anche all'esercizio commerciale posto alla fine della filiera, vero e proprio punto di contatto con il fruitore ultimo del prodotto.

TAG: SICUREZZA ALIMENTARE,LATTINE,TAKE AWAY,ECCOLO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

14/06/2024

L'appuntamento è per venerdì 14 giugno alle ore 18:30 presso il Convivium Bar di Monaci delle Terre Nere alle pendici dell'Etna. In collaborazione con Campari Academy, Salvatore Calabrese metterà...

14/06/2024

Destinazione: World of Coffee Copenaghen, Bella Center, dal 27 al 29 giugno 2024. E occhi puntati sulla delegazione italiana che gareggerà nei campionati mondiali SCA, gli ultimi che mancano da...

A cura di Anna Muzio

14/06/2024

Con l'arrivo del mese di giugno riparte Mare Mio by Gin Mare, l'iniziativa condivisa con Marevivo – Fondazione Ambientalista ETS che mira a proteggere e preservare la bellezza e la vita del Mar...

14/06/2024

Chi l’ha detto che in Italia i giovani non lavorano? Anche se i numeri lo dicono con certezza – 2,1 i milioni di Neet (i 15-34enni che non studiano né hanno un impiego) nel nostro Paese e solo...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top