Sant’Anna premia i dipendenti: 30% in più sulla retribuzione mensile

Anche il Gruppo Sant’Anna Fonti Vinadio si inserisce nel virtuoso panorama delle imprese italiane che in questo momento di emergenza Covid-19 scelgono di premiare i propri dipendenti e il loro impegno che, giorno dopo giorno, assicura l’operatività e la produzione dell’azienda.

In una lettera ufficiale, Sant’Anna comunica di aver predisposto un premio a tutti i dipendenti pari al 30% della retribuzione mensile riparametrata alle giornate di lavoro svolte. Una decisione, questa, volta a riconoscere in maniera tangibile, come ha commentato il dott. Bertone, “la gratitudine per coloro che ogni giorno continuano a svolgere il proprio compito” e che esprime la volontà che di trasmettere un profondo senso di unità e fiducia in una prossima ripresa delle normali abitudini di vita.

Questa è l’ultima di una serie iniziative che Sant’Anna ha messo in atto per fronteggiare attivamente l’emergenza sanitaria. In termini di sicurezza per i propri lavoratori, l’azienda ha già messo in campo tutti i provvedimenti e protocolli necessari, quali sanificazione e telelavoro necessari per assicurare la massima attenzione e gli standard sanitari più eccellenti. In termini di sostegno al proprio territorio quale è profondamente radicata, ha stanziato 500 mila Euro per aiutare concretamente le strutture sanitarie locali che in questi giorni stanno lavorando duramente per garantire la salute di tutti i cittadini.